Eccellenza – L’Aquila iscritta, ora serve la squadra

Alla fine L’Aquila Rugby dovrebbe essere regolarmente al via all’inizio della prossima stagione d’Eccellenza. La buona notizia è giunta ieri con un comunicato stampa della società, che ripropongo qui sotto, in cui si sottolinea come tutte le pendenze passate sia state risolte. Certo, i problemi nel capoluogo abruzzese non sono invece risolti, con una società

Alla fine L’Aquila Rugby dovrebbe essere regolarmente al via all’inizio della prossima stagione d’Eccellenza. La buona notizia è giunta ieri con un comunicato stampa della società, che ripropongo qui sotto, in cui si sottolinea come tutte le pendenze passate sia state risolte. Certo, i problemi nel capoluogo abruzzese non sono invece risolti, con una società ancora poco stabile e una squadra tutta da costruire.

Con grande soddisfazione L’Aquila Rugby 1936 comunica di aver ufficializzato l’iscrizione al prossimo campionato nazionale di Eccellenza.
Questa mattina, infatti, è stata inviata in Federazione la fideiussione richiesta per coprire le ultime pendenze debitorie nei confronti di alcuni ex giocatori. Un gesto fondamentale, senza il quale il club aquilano non avrebbe potuto prendere parte alla prossima edizione del massimo campionato italiano e reso possibile grazie all’impegno personale del presidente Romano Marinelli.
“Un passo impegnativo e non poco dispendioso che mi sono sentito in dovere di compiere affinché lo storico sodalizio, che ho l’onore di rappresentare, non scompaia dal panorama del massimo campionato italiano. Ora non mi resta che attendere il risultato della riunione di domani che vedrà seduti allo stesso tavolo imprenditori locali e istituzioni aquilane, pronti ad impegnarsi per dare un futuro al nostro club: spero sentitamente di ricevere notizie importanti e positive affinché non restino vani i tentativi e, soprattutto, i sacrifici fatti fin’ora. Proprio in questi giorni stanno arrivando negli uffici del Comune e dell’Ance molte e mail dei tifosi della Curva Nord dell’Atalanta: un appello da lontano affinché non si spenga una realtà sportiva importante come quella neroverde, un gesto significativo che ci inorgoglisce. Auspico di ricevere lo stesso entusiasmo e coinvolgimento emotivo anche da più vicino, dagli Aquilani stessi, che ben conoscono il percorso sportivo e civile dei nostri colori. Non possiamo permettere che la nostra Città sia costretta a fare a meno del rugby e delle emozioni che questi colori sanno regalare” ha dichiarato il presidente Marinelli al termine di un sentito appello rivolto alle forze economiche e ai sostenitori del club aquilano.