Siria, attacco di Israele a milizie Hezbollah

Colpiti obiettivi e basi militari a Kalamoon, vicino al confine tra Siria e Libano. Nessuna conferma da Tel Aviv

Secondo quanto riferito dalla tv panaraba al-Jazeera, ripresa poi dai media di Tel Aviv, Israele avrebbe attaccato nella notte tra venerdì 24 e sabato 25 aprile, alcuni obiettivi militari siriani e di Hezbollah al confine tra la Siria e il Libano.

Sarebbero stati colpiti obiettivi e basi militari a Kalamoon. La notizia non è stata in alcun modo confermata nè dal governo di Tel Aviv nè dal comando delle milizie libanesi Hezbollah, ma secondo al-Jazeera l’attacco israeliano avrebbe coinvolto due basi dell’esercito siriano, quelle delle brigate strategiche 155 e 65, in cui Hezbollah avrebbe stoccato missili a lungo raggio.

Secondo il corrispondente da Gerusalemme del quotidiano La Stampa Maurizio Molinari giorni fa il premier israeliano Benjamin Netanyahu aveva avvertito il presidente russo Vladimir Putin che le forze armate di Tel Aviv non avrebbero esitato a colpire “armi anche russe” se il regime di Assad o l’Iran avessero tentato di farle arrivare agli Hezbollah assiepati lungo il confine.

(in aggiornamento)

I Video di Blogo

Gli ultimi minuti di vita di George Floyd