Berlusconi, niente comizi all’aperto: “Sono un obiettivo dell’Isis”

L’ex Premier ieri ha parlato ai deputati di Forza Italia.

Silvio Berlusconi sta tornando in campo, per usare l’espressione che a lui piace tanto, anche se per sentirsi pienamente integrato nell’attività politica sta aspettando anche che anche la Corte europea dei diritti dell’uomo “gli dia totale onore, totale agibilità politica, non solo per lui ma soprattutto per la democrazia italiana”, come ha detto Renato Brunetta.

Intanto ieri il leader di Forza Italia ha tenuto una riunione con i deputati del suo partito e con loro ha parlato per un’ora e mezza della solita storia del “colpo di Stato” (o dei tre colpi di Stato), ma anche del patto del Nazareno, spiegando che è stato il Premier Matteo Renzi a venire meno a quell’accordo.

Ovviamente Berlusconi ha parlato anche delle imminenti elezioni regionali, spronando i suoi e rassicurandoli sul fatto che si può vincere, ma ha precisato che, anche se prenderà parte in prima persona ai comizi, si farà vedere solo al chiuso e non parteciperà ai comizi all’aperto.

Il motivo? Secondo quanto ha riferito alle agenzie di stampa una fonte di Forza Italia, Berlusconi sa di essere uno degli obiettivi dell’Isis, anzi, sarebbe “in cima” ai bersagli dei terroristi islamici. Per questo preferisce evitare luoghi affollati e all’aperto e si limiterà ai comizi al chiuso, dove è più facile vigilare sulla sua sicurezza e su quella delle persone che assisteranno ai suoi discorsi pubblici.

Ieri, dopo l’incontro di Berlusconi con i deputati azzurri, è stato il capogruppo alla Camera Renato Brunetta a parlare con i giornalisti nella sala stampa di Montecitorio, mentre per ora il leader di Forza Italia resta ancora un po’ in disparte, almeno per quanto riguarda l’esposizione mediatica, anche se molto probabilmente durante la campagna elettorale si farà vedere su tutti i canali a tutte le ore.

I Video di Blogo

Ultime notizie su Governo Italiano

Tutto su Governo Italiano →