RWC 2011 – Galles: Mike Phillips perdonato e reintegrato

Ha chiesto scusa, ha promesso che s’impegnerà a mettere la testa a posto e ha ritrovato un posto sul treno che porta in Nuova Zelanda. Mike Phillips, mediano di mischia gallese, è stato reintegrato nella nazionale dei Dragoni dopo lo stop di qualche giorno fa in seguito a un tafferuglio notturno cui il giocatore si

Ha chiesto scusa, ha promesso che s’impegnerà a mettere la testa a posto e ha ritrovato un posto sul treno che porta in Nuova Zelanda. Mike Phillips, mediano di mischia gallese, è stato reintegrato nella nazionale dei Dragoni dopo lo stop di qualche giorno fa in seguito a un tafferuglio notturno cui il giocatore si era reso partecipe.

Non era la prima volta che Phillips finiva sulle pagine di cronaca per fatti non riguardanti il rugby e, soprattutto, per il suo carattere non certo tranquillo. E, questa volta, alla Federazione gallese erano scattate le contromisure più dure: sospeso a tempo indeterminato da ogni attività della nazionale. Una mazzata per il mediano a pochi mesi dall’RWC 2011.
Lunedì, però, la marcia indietro della WRU. Dopo le scuse di Phillips, dopo le promesse di lavorare sul suo comportamento in campo e fuori, infatti, la WRU ha deciso di reintegrare il giocatore che si è subito messo a disposizione di coach Warren Gatland. Una retromarcia che il Galles cerca di giustificare con l’atteggiamento positivo del mediano in questi ultimi giorni e con il fatto che la sua sospensione è stata, comunque, un messaggio chiaro a tutti. Certo, poi il fatto che Mike Phillips sia uno dei punti fermi della nazionale di Gatland ha aiutato.