Top 14 – Addio Guazzini e lo Stade è salvo

Lo Stade Français parteciperà al prossimo campionato di Top 14, il massimo torneo francese di rugby. La squadra parigina, infatti, ha in extremis trovato i soldi per ripianare il buco economico ed evitare la scure della DNACG, pronta a retrocedere Parisse e compagni in Federale 1. Come anticipato ieri, infatti, lo Stade Français ha un

Lo Stade Français parteciperà al prossimo campionato di Top 14, il massimo torneo francese di rugby. La squadra parigina, infatti, ha in extremis trovato i soldi per ripianare il buco economico ed evitare la scure della DNACG, pronta a retrocedere Parisse e compagni in Federale 1. Come anticipato ieri, infatti, lo Stade Français ha un nuovo proprietario e nuovi soldi.

Jean-Pierre Savare, quarantaseiesimo uomo più ricco di Francia, ha fornito le garanzie bancarie (questa volte vere e credibili, non come quelle del fantomatico fondo canadese-camerunense) e suo figlio Thomas è diventato il nuovo presidente della società. Addio, dunque, al discusso e discutibile padre padrone dello Stade Français Max Guazzini, che al momento è presidente onorario, il quale, de facto, non ha più alcun peso in società.
Insomma, per lo Stade Français è finito il tempo degli eccessi e del “Rugby Togni”. Ora la nuova dirigenza dovrà fin da oggi dare risposte sul progetto economico, ma soprattutto tecnico e sportivo, che vorrà portare avanti. Michael Cheika, Bernard Laporte e tutti i giocatori sono alla finestra ad attendere di sapere quale sarà il loro futuro.