Donna inglese accusa un uomo di averla violentata, ma si tratta di una bufala: condannata a scontare 2 anni di carcere

La donna che vedete in foto si chiama Jennifer Day, è residente a Corringham, e ieri è stata condannata a scontare due anni di carcere per aver ingiustamente accusato un uomo di averla violentata.La donna, 34 anni ed ex infermiera, aveva conosciuto Andrew Saxby tramite un sito di incontri dopo aver interrotto la relazione con

La donna che vedete in foto si chiama Jennifer Day, è residente a Corringham, e ieri è stata condannata a scontare due anni di carcere per aver ingiustamente accusato un uomo di averla violentata.

La donna, 34 anni ed ex infermiera, aveva conosciuto Andrew Saxby tramite un sito di incontri dopo aver interrotto la relazione con il padre della sua bambina di 4 anni. In quel periodo iniziò a bere e a conoscere persone tramite internet, tra cui Saxby.

I due iniziano a frequentarsi, ma la Day nel frattempo vede anche altri uomini. Saxby scopre tutto e la accusa di essere una traditrice. Lei, in tutta risposta, chiama il 999 e denuncia di esser stata stuprata da lui.

Saxby viene arrestato e rilasciato circa dieci ore dopo, non prima però di venir sottoposto ad “esami degradanti e sconvolgenti“. A permettere il suo rilascio fu proprio Jennifer, che decise di ritirare la denuncia, continuando però a sostenere di essere stata violentata.

In poco tempo il passato di Jennifer inizia ad emergere: in più di un’occasione la donna si è trovata a mentire, convincendo le persone che le stavano vicine di cose mai accadute. Il processo nei suoi confronti si è concluso ieri e il giudice ha ritenuto giusto condannarla a scontare due anni di carcere.

Le autorità prendono molto seriamente tutte le denunce per stupro e in quell’occasione sono state spese ben 4mila sterline ed oltre 200 ore di lavoro.

Via | Daily Mail