Le frontiere della libertà d’espressione all’#IJF15

All’International Journalism Festival 2015 si parla anche di frontiere della libertà d’espressione.

di

Le frontiere della libertà d'espressione

Chiara Mezzalama, Gian Paolo Accardo, Jean-Pierre Guéno, Thierry Vissol e Mauro Biani, che è stato per due anni vignettista anche per Blogo.it, fortemente voluto dal sottoscritto, propongono un panel dedicato alle frontiere della libertà d’espressione.

Si parte, ovviamente, dai fatti del Charlie Hebdo.

Jean-Pierre Guéno insiste molto sulla necessità del rispetto.

Mauro riconosce che la satira ha responsabilità, ha un suo mandato. La satira voleva e vuole un cambiamento: prende in giro, creando paradossi rispetto alle storture politiche e sociali. Riuscire a capire, per esempio, chi è il mio obiettivo è una cosa fondamentale.

«L’obiettivo della satira dev’essere il potere. Altrimenti, io penso che non sia satira. Penso che sia altro».

«Se io prendo in giro i poveri, li umilio, quella non è più satira, quello è fascismo. Il dubbio mi assale, il dubbio dovrebbe essere il motore di uno che fa satira. Una vignetta sembra tranchant, sembra un editto, in realtà molte sono domande, non dovrebbero risultare come definitive. Il dubbio è sempre: chi è l’obiettivo di quella vignetta? È la religione in quanto potere? Io credo che quella di Charlie Hebdo fosse satira. Il limite uno ce l’ha dentro, non è nemmeno costituito dalla legge. La satira può obiettare alla legge. Il limite è tenere bene a mente la responsabilità in ciò che si dice e l’obiettivo della satira. A volte la satira prende in giro le vittime. A quel punto è più difficile difenderla».

«Io so perfettamente che la satira possa essere molto violenta. Io cerco di convincere chi mi sta davanti più che di scontrarmi. Ma la “convivenza” non è “connivenza”».

Gian Paolo Accardo chiosa: «L’offesa al sentimento religioso non è umiliante: rientra nell’ambito delle opinioni. L’offesa a un’opinione non dovrebbe essere un problema in una società matura e democratica».

I Video di Blogo