Sondaggi politici 2015: il Partito Democratico continua a scendere

Nei sondaggi politici non si arresta la discesa del Pd, mentre il Movimento 5 Stelle guadagna ancora.


I sondaggi politici andati in onda stamane ad Agorà e condotti da Ixè mostrano come continui la discesa del Partito Democratico, che pur restando sempre, e ampiamente, il primo partito sta attraversando un periodo di difficoltà. Difficoltà dovute quasi sicuramente all’estenuante dibattito in corso sull’Italicum e alle tante spaccature interne al partito che questo ha evidenziato. Va però detto che la discesa potrebbe essere breve, se, come sembra probabile, tra circa un mese e mezzo il Pd sarà in grado di imporsi da un punto di vista elettorale durante l’election day. In quel caso, Renzi e il suo partito dovrebbero nuovamente godere di un effetto bandwagon, un po’ come avvenuto dopo l’elezioni di Mattarella. E questo a maggior ragione se dovesse vincere, ma è durissima, anche nelle elezioni regionali in Veneto.

Passiamo però ai numeri di questi sondaggi, che mostrano come il Partito Democratico ceda uno 0,7 passando al 36,9%. Un numero tanto più importante se si considera che solitamente i sondaggi Ixè sono quelli più generosi con il Pd. Dietro, cresce ancora il Movimento 5 Stelle, che guadagna un punto secco e arriva al 21%. Merito sicuramente delle difficoltà del Pd ma anche della nuova strategia comunicativa del M5S, che vede ampiamente in secondo piano Grillo&Casaleggio mentre le giovani “star” del movimento hanno preso a farsi vedere in tv con molta più frequenza.

Sondaggi politici 17 aprile 2015

Dietro di loro cede qualcosa la Lega Nord, che sembra aver raggiunto il suo massimo e che ormai da tempo non cresce più in maniera impetuosa. Questa settimana si trova al 13,3%. Molto vicina alla Lega è Forza Italia, che perde due decimali ma rimane al 13,1%. Anche in questo caso, si potrebbe pensare che la discesa si sia arrestata, almeno fino a quando non andrà in scena la scissione con i fittiani che sembra ormai inevitabile, soprattutto alla luce di quanto si sta vedendo in occasione delle elezioni regionali in Puglia.

Perde due decimali anche Sel, al 4,5%. Un risultato comunque niente male per il partito di Nichi Vendola, anche se conquistato solo “grazie” allo spostamento sempre più al centro del Pd, che inevitabilmente rafforza il partito che si trova immediatamente alla sua sinistra, senza che questo debba praticamente fare nulla per conquistare i voti. Fratelli d’Italia è invece al 3,7% mentre Area Popolare (Ncd + Udc) è al 2,7%.

I Video di Blogo

Il video degli sciatori ammassati nella funivia a Cervinia