Pregiudicato catanese incontra il carabiniere che l’aveva arrestato più volte e lo prende a morsi: di nuovo in manette

Lesioni, violenza e oltraggio a pubblico ufficiale: sono queste le nuove accuse mosse al 28enne Giovanni Castiglia, pregiudicato catanese finito più volte in manette nel corso degli ultimi anni.Il giovane stava passeggiando per le vie di Sant’Agata Li Battiati quando si è imbattuto nel carabiniere, libero dal servizio, che l’aveva arrestato in diverse occasioni. Colto


Lesioni, violenza e oltraggio a pubblico ufficiale: sono queste le nuove accuse mosse al 28enne Giovanni Castiglia, pregiudicato catanese finito più volte in manette nel corso degli ultimi anni.

Il giovane stava passeggiando per le vie di Sant’Agata Li Battiati quando si è imbattuto nel carabiniere, libero dal servizio, che l’aveva arrestato in diverse occasioni.

Colto da un raptus, Castiglia si è avventato sull’uomo e lo ha morso al petto: inevitabile il nuovo arresto, per oltraggio a pubblico ufficiale, lesioni e violenza.

Il carabiniere è stato soccorso e giudicato guaribile in 15 giorni, mentre l’aggressore è tornato nel carcere catanese di Piazza Lanza.

Via | Catania Oggi