Omicidio Abdoul Guiebre: 15 anni e 4 mesi per Fausto Cristofoli e suo figlio Daniele

Quindici anni e quattro mesi: è questa la condanna per Fausto e Daniele Cristofoli, padre e figlio, riconosciuti colpevoli dell’omicidio del 19enne Abdoul Salam Guiebre, cittadino italiano nato in Burkina Faso ucciso a sprangate lo scorso 14 settembre in via Zuretti a Milano, dopo il furto di un pacco di biscotti.I due, di 51 e

Quindici anni e quattro mesi: è questa la condanna per Fausto e Daniele Cristofoli, padre e figlio, riconosciuti colpevoli dell’omicidio del 19enne Abdoul Salam Guiebre, cittadino italiano nato in Burkina Faso ucciso a sprangate lo scorso 14 settembre in via Zuretti a Milano, dopo il furto di un pacco di biscotti.

I due, di 51 e 31 anni, avevano scelto il rito abbreviato ed hanno quindi beneficiato dello sconto di un terzo della pena, che per questo tipo di reato va dai 21 ai 24 anni. Il giudice ha inoltre condannato i due a versare 100mila euro come risarcimento per i genitori di Abdul e 25mila euro per ognuna delle tre sorelle del giovane.

Non è stata ascoltata, quindi, la richiesta dei legali dei Cristofoli, che avevano chiesto la derubricazione da omicidio volontario a preterintenzionale e che fosse esclusa l’aggravante dei futili motivi. Per questo motivo hanno già annunciato che ricorreranno in appello.

Di incredulità e delusione è invece la reazione dei familiari del giovane. “Fino ad oggi credevo nella giustizia, ma la giustizia oggi mi ha fatto crollare per terra: sono troppo pochi gli anni a cui sono stati condannati” è quanto ha dichiarato una delle sorelle di Abdul.

Via | Corriere Della Sera