Bob femminile, a Vancouver la tuta di Gillian Cooke sarà sempre “la stessa”

Gillian Cooke è una “bobsledder” famosa in Scozia per aver avuto un passato da atleta di salto con l’asta e di salto in lungo ed essere poi approdata alle discipline invernali (per colpa di un infortunio che non le permetteva di allenarsi nel salto). In tutto il mondo però è ancora più famosa per il

Gillian Cooke è una “bobsledder” famosa in Scozia per aver avuto un passato da atleta di salto con l’asta e di salto in lungo ed essere poi approdata alle discipline invernali (per colpa di un infortunio che non le permetteva di allenarsi nel salto). In tutto il mondo però è ancora più famosa per il suo fondoschiena. Infatti, durante la penultima tappa della Coppa del Mondo di bob, a Saint Moritz, in Svizzera, le è capitato di mostrare il posteriore in diretta Tv non volendo, a causa di un cedimento della sua sottilissima tuta aerodinamica.

Gillian ora è a Vancouver per le Olimpiadi invernali e, in coppia con Nicola Minichiello (Nicola, nei paesi anglosassoni, è un nome da donna), disputerà la sua prova di bob con la speranza di tornare celebre per le sue prestazioni sportive (è uno degli equipaggi favoriti).

I fan del team britannico di bob femminile sono diventati tantissimi anche grazie al video dell’inconveniente della Cooke, prontamente riproposto su YouTube e siccome Gillian ha dichiarato che farà la sua gara con la stessa tuta della Adidas che indossa da 18 mesi a questa parte, è probabile che le batterie del bob femminile (in programma per il 23 e 24 febbraio) diventino molto più interessanti, non dico della discesa libera, ma almeno del curling…

I Video di Blogo

Ultime notizie su Olimpiadi

Tutto su Olimpiadi →