Elezioni Regionali Veneto 2015, sondaggi: Zaia si allontana da Moretti

Nei sondaggi sulle elezioni regionali in Veneto, Alessandra Moretti approfitta della candidatura di Flavio Tosi per avvicinarsi a Luca Zaia, ma il candidato della Lega Nord è ancora molto lontano.

Stando ai sondaggi sulle regionali in Veneto di Scenari politici, la clamorosa rimonta di Alessandra Moretti fotografata da Tecnè non esiste. Differenze enormi esistono infatti tra i due sondaggi, in un cui uno, quello Tecnè, dava i due candidati testa a testa, mentre quello che vediamo oggi assegna ai due un distacco di dieci punti, tutto a favore di Luca Zaia, governatore uscente e candidato della Lega Nord. Ecco i numeri:

    – Luca Zaia (Lega Nord, Forza Italia, Fdi, Lista Zaia): 41,5%
    – Alessandra Moretti (Pd, Sel, Lista Moretti): 31,5%
    – Flavio Tosi: 11,5%
    – Jacopo Berti (M5S): 12%
    – Laura Coletti (L’altro Veneto): 2%
    – Alessio Morosin (Indipendenza Veneta): 2%

Sondaggi elezioni regionali Veneto 2015

7 aprile – Se i sondaggi sulle elezioni regionali in Veneto pubblicati da Tecnè sono vicini alla situazione reale, allora per la Lega Nord il rischio di un flop clamoroso è elevatissimo. Matteo Salvini ha rinunciato a tutto pur di incassare l’appoggio di Forza Italia in Veneto. Se i sacrifici si rivelassero inutili, non si potrebbe che parlare di disfatta completa; disfatta che peraltro ridimensionerebbe in maniera molto importante le grandi ambizioni della Lega Nord. Ma cosa dicono i sondaggi Tecnè in Veneto? Dicono che Alessandra Moretti è a un soffio da Luca Zaia, addirittura a solo mezzo punto. Il governatore uscente è al 38%, con la sfidante al 37,5%. Seguono Flavio Tosi all’11% come Berti, il candidato del Movimento 5 Stelle.

3 aprile – I sondaggi sulle elezioni regionali in Veneto iniziano a far preoccupare la Lega Nord, che pur di conquistare l’appoggio di Forza Italia al candidato e governatore uscente Luca Zaia ha accettato delle condizioni che, soprattutto nelle regionali in Liguria, rappresentano un grosso stop alle ambizioni di Matteo Salvini. L’obiettivo era quello di mettere in cassaforte la vittoria di Zaia, a repentaglio per via della candidatura di Flavio Tosi e per via della candidatura di Alessandra Moretti, la cui campagna elettorale battendo il territorio palmo a palmo sembra iniziare a dare i suoi frutti.

Sono abbastanza lontani i tempi in cui Salvini ostentava sicurezza affermando che il suo candidato fosse in vantaggio di venti punti. Ora, stando agli ultimi sondaggi sulle regionali in Veneto, le cose sono drasticamente cambiate: stando ai numeri di un sondaggio riservato della Lega Nord i tre candidati di punta sarebbero rispettivamente così posizionati: 44% Zaia, 39% Moretti, 10% Tosi.

Rispetto ai sondaggi Swg sul Veneto usciti nei primi giorni di marzo, la situazione è cambiata non poco. Alessandra Moretti guadagna nove punti, Luca Zaia ne perde dieci (i dieci che adesso vengono attribuiti a Flavio Tosi) e il distacco si riduce a soli cinque punti. Quando all’election day mancano ancora poco meno di due mesi, è chiaro che la situazione si è completamente riaperta.

Nel complesso, la situazione della Lega Nord si va complicando, confermando i dubbi sull’abilità di Salvini di gestire da leader le strategie elettorali e provocando anche il rimprovero di Umberto Bossi: “Salvini ha sbagliato a cacciare Tosi prima di chiudere l’accordo con Berlusconi, in questo modo si è trovato a gestire la vicenda da una posizione di debolezza”. Tanto più che Tosi sta puntando tutto sulle tematiche federaliste abbandonate dal Carroccio ma che in Veneto hanno ancora molta presa.

sondaggi elezioni regionali veneto 2015 zaia

I Video di Blogo

Rilievi Ue su Legge stabilità, Renzi: “Ci sono sempre stati” e polemizza con ‘editorialisti’