Investì ed uccise due donne ed una bambina: Stefano Belli condannato a 3 anni e sei mesi di carcere

Era il 20 giugno del 2007. Stefano Belli, 41 anni, residente a Soresina, Cremona, investì con la sua Yamaha, a circa 100 chilometri orari, le sorelle Carla Maria e Fiorenza Fiameni, di 34 e 32 anni, e la figlia di quest’ultima, Sara, di 11 anni, uccidendole.Miracolosamente illeso, invece, il figlio di soli 6 mesi di


Era il 20 giugno del 2007. Stefano Belli, 41 anni, residente a Soresina, Cremona, investì con la sua Yamaha, a circa 100 chilometri orari, le sorelle Carla Maria e Fiorenza Fiameni, di 34 e 32 anni, e la figlia di quest’ultima, Sara, di 11 anni, uccidendole.

Miracolosamente illeso, invece, il figlio di soli 6 mesi di Carla Fiameni: pochi secondi prima dell’impatto, la donna era riuscita a lanciare il passeggino fuori dalla traiettoria della moto, salvandogli la vita.

L’uomo, che aveva da poco riavuto la patente, è stato condannato ieri sera dal tribunale di Cremona e la sentenza farà molto discutere: tra rito abbreviato (e quindi sconto di un terzo della pena) e attenuanti generiche, Belli è stato condannato a scontare 3 anni e sei mesi di reclusione per omicidio colposo plurimo.

A deciderlo è stato il pm Clementina Forleo, che ha anche condannato l’uomo a risarcire i familiari delle vittime e gli ha sospeso la patente per 4 anni.

Via | Leggo

I Video di Blogo