Ballarò, puntata 24 marzo 2015

Ballarò, 24 marzo 2015: questa sera la nuova puntata del talk show politico di Raitre.

[live sid=’live_0′]ballarò puntata 17 marzo 2015 editoriale giannini

Ballarò, 24 marzo 2015, La diretta della puntata

00:07 Giannini si scusa per il lungo sforo. Puntata finita.

00:00 Decisamente in ritardo viene mandata la web serie satirica Il Candidato. Stavolta lo staff di Piero Zucca si sta interrogando sugli stranieri che l’aspirante politico deve odiare. Si passano in rassegna tutte le etnie alla ricerca di quella giusta da attaccare (si finisce per scegliere i filippini) in un finto fuorionda, per poi scusarsi poco dopo. Si scusa con i filippini, ma finisce per attaccare tutti gli altri. E questo lo fa salire nei sondaggi. Il razzismo come strumento di marketing politico.
ballaro il candidato

23:53 Sondaggi. Il M5S risulta avvantaggiato in termini percentuali, sostiene la Ghisleri, quando ci sono scandali.
ballaro intenzzioni di voto

23:45 Servizio su una startup, Pizzabo.it che permette di ordinare pizze da casa direttamente su internet. Creata da due studenti fuori sede, è stata subito rilevata dai tedeschi.
ballaro pizzabo.it

23:33 Il collegamento da Carugo offre il la ad un confronto serrato tra Fuksas e Faraone. Uno dei lavoratori in collegamento: “Quanti di voi lì seduti e improfumati ha lo stesso problema mio di guardare il soffitto nel letto perché non sa come arrivare a fine mese”.
ballaro collegamento

23:15 Si passa ai temi economici, e come sempre nell’ultima parte di Ballarò.

22:55 Bersani: “Io sono convinto che ci sia la possibilità di correggere e discutere sull’Italicum. Quella legge così com’è non è votabile, per una questione democratica. Ripresa economica? Abbiamo contorno di condizioni favorevoli. Il nostro problema è trasformare quella liquidità in sostegno. Servono politiche pubbliche, i provati non bastano. C’è molta euforia, ben vengano gli stranieri, ma vogliamo rinunciare a dir qualcosa di italiano nel mondo? La manifestazione di Landini? Io non ci sono, con tutto il rispetto per questa iniziativa che mi sembra più una riunione per discutere di diversi modi di vedere il sindacato”.

22:50 Bersani: “Democratura quella di Renzi? Lascio questi neologismi a Scalfari. Qui guardiamo a cosa viene deciso. Sulla corruzione possiamo chiamare tutti gli sceriffi, ma se non mettiamo mano ai meccanismo non sene esce. Vogliamo far delle decisione? Saltiamo subito dentro in qualche meccanismo. Il 90% delle cose malsane sono legali, perché sono state fatte leggi, non andiamo da nessuna parte.
ballaro bersani

22:48 Faraone (sottosegretario all’Istruzione): “Sarebbe surreale se mi dimettessi quando ho chiarito alla Magistratura per l’inchiesta che mi riguarda, 2000 euro in 5 anni. Io sono fiducioso si risolva tutto”.
ballaro faraone

22:35 La De Girolamo è assolutamente critica del Governo Renzi.

22:28 Baudo: “Salvini parla bene, un retore. Ma non mi convince. Lui è stato a Mineo e ha organizzato una Lega del Sud quando la sua Lega era antiterrona. Improvvisamente ha sposato la causa sudista. Ma Salvini immagina un Paese bloccato nelle frontiere. Noi siciliani siamo abituati ad essere invasi. Poi arrivò a nuoto Grillo e non è cambiato nulla. Lo stesso Salvini. La Sicilia è usata da tutti”. La replica di Salvini: “Il Veneto è la Regione che integra meglio. Io sono contro l’immigrazione incontrollata. In Sicilia ci vengo perché mi chiamano. Se i pescatori, agricoltori, studenti disoccupati mi chiamano, io vado da Nord a Sud per cercare di risolvere i problemi. Se fossi siciliano mi vergognerei di Crocetta incapace di gestire la sanità”. Baudo: “Lei è venuto per un bacino di voti e ha creato il partito”. Salvini: “Si candidi lei”. Baudo: “Me l’hanno chiesto Prodi e Bersani. Io faccio un altro mestiere, lei fa il politico”.
ballaro pippo baudo

22:20 Salvini: “Dovrei avere timore del risultato della Le Pen? Ha preso il 25% contro tutti. Ditemi dove devo firmare. Io continuo il mioprogetto che è quello di voler cancellare la Legge Fornero”. Fuksas: “In Francia non funziona come in Italia. I voti sono come quelli di Grillo, ma non prenderà nemmeno un dipartimento. La Francia è repubblicana”. Poi Fuksas accenna al tema della globalizzazione e dell’integrazione: “Abolirei i passaporti, auspico questa integrazione”. Salvini: “Sì, certo.E’ proprio il momento giusto”.
ballaro fuksas

22:17 Di Pietro: “Le norme anticorruzione del Governo Renzi? In questi giorni sembra di essere tornati agli anni 90. Come si può affrontare? Si discute, ma non si affronta. Mi interessa come cittadino e conoscitore dei fatti. Non è il problema Incalza, erano persone già tolte negli anni 90. Il problema è chi ce l’ha rimesso. C’erano interessi? Adesso è più difficile trovare, prima trovavamo la mazzetta. Adesso ci pagano pure le tasse”.
ballaro di pietro

22:10 De Girolamo si è conservata una replica ad Orfini: “Il Pd è garantista con i sottosegretari indagati, con tutti gli altri è giustizialista come sempre. Matteo Renzi decide il bene e il male e nessuno dice niente. Sulla telefonata della Cancellieri Renzi fece il tweet, su Lupi non ha detto niente, ha affidato un virgolettato. NCD dovrebbe discutere di temi seri, almeno 5. Se Renzi non darà risposte bisognerà rispondere all’arroganza politica”. Salvini: “Alfano ostacolo ad un’alleanza a destra? Alfano il peggior Ministro dell’Interno della Repubblica italiana. NCD e PD dovrebbero essere insieme al Governo, no?”.
ballaro de girolamo

22:00 Si sono aggiunti al parterre Antonio Di Pietro e Massimiliano Fuksas. Servizio di Alessio Lasta a Torino sulla vicenda dei consiglieri circoscrizionali indagati a Torino per presunte truffe relative ai gettoni di presenza percepiti.

21:56 Ferrara: “Le intercettazioni sono una vergogna, sputtanano gente che non c’entra niente. Peggio delle tangenti. Sono il segno che non si sanno fare le indagini”.

21:47 Salvini dal tema corruzione finisce a quello dell’immigrazione: “E’ il sistema che si autodifende. Più il sistema è complicato, più è facile finire a mazzette. Noi siamo pronti a votare dl anticorruzione, inasprimenti delle pene. Emergenza già nel governo Maroni? L’emergenza che dura 4 anni. Sempre colpa della Lega. Interrompiamo piuttosto il traffico di esseri umani!”. Orfini: “C’era un progetto serio che è stato sospeso tra molte critiche”.
ballaro orfini salvini

21:41 Giuliano Ferrara sull’inchiesta che fa capo ad Incalza: “A Incalza farò una statua. Corruzione è quando è individuato un malloppo. Quando nelle forme di mazzetti vanno ad ingrassare i pubblici ufficiali. Se non c’è questo, anzi nell’ordinanza di custodia cautelare si mettono un po’ le mani avanti. Che vuol dire che c’è un sistema? Un costo? Il nostro problema è che spediamo poco, non troppo. Gli appalti a qualcuno vanno dati, facciamo un applauso a Incalza”. Poi cita l’Alta Velocità coem un
ballaro ferrara

21:30 Orfini: “Tenuità del reato nelle nuove norme? Se c’è l’anziano che ruba i biscotti al supermercato non è così ragionevole che vada in carcere.Poi comunque valuta il magistrato. I sottosegretari non dimessi? Siamo garantisti, non abbiamo chiesto dimissioni e non ci sono automatismi. Lupi ha ritenuto di dimettersi per il danno che riteneva di poter arrecare al Governo. La corruzione si affronta con le norme che stiamo facendo”. Poi servizio sulla Metro C di Roma.
ballaro orfini

21:20 Presentazione ospiti: Orfini, De Girolamo, Ferrara, Baudo (“Sto bene, fisicamente perfetto. Quando il fisico va bene pure il morale cresce”), la Ghisleri da Milano. Poi, come al solito, la copertina di Alessandro Poggi sui principali fatti politici (e non) della settimana: tra le dimissioni di Lupi e Papa Francesco a Napoli.
ballaro copertina lupi

21:15 La password del politologo Ilvo Diamanti di questa settimana è “familismo”. Poi pubblicità.

21:07 Puntata iniziata. Si parte con l’editoriale di Massimo Giannini: “739 giorni e il disegno di legge di Grasso contro la Corruzione non è ancora legge. Ancora scandali negli appalti e nelle grandi opere. Questo il tema della serata, ma mi collego subito con Matteo Salvini da Verona”. Salvini: “Sono d’accordo con Mancini sulla questione degli oriundi in nazionale. Adesso ci sono squadre in cui non c’è un italiano, fa tristezza che uno straniero indossi la maglia azzurra perché ha la nonna italiana. Farei crescere sedicenni, diciassettenni. Non c’è bisogno di comprare bidoni in giro per il mondo”. Applausi dello studio. Sulle voci di candidatura a sindaco di Milano: “Io sono piccolino e vivo l’esperienza politico come strumento. Sono nato a Milano e la mia città ce l’ho nel sangue. La vedo sporca, sciatta. Se ai milanesi posso essere d’aiuto mi metto a disposizione. Ma lascio scegliere i cittadini”. Poi Giannini si collega con Eva Giovagnini con i lavoratori del marmo di Carugo.
ballaro salvini

Ballarò, 24 marzo 2015, Anticipazioni della puntata

Stasera, su Rai 3 alle 21:05, andrà in onda la ventiseiesima puntata della nuova edizione di Ballarò, il talk show di approfondimento politico condotto da Massimo Giannini. Vediamo quali saranno i temi e gli ospiti di questo nuovo appuntamento.

Ballarò, 24 marzo 2015, tema della puntata

Interim di Renzi sulle Infrastrutture” è il titolo della puntata di Ballarò di questa sera. La coda dell’inchiesta sulle Grandi Opere, che ha portato alle dimissioni di Maurizio Lupi da ministro delle Infrastrutture e all’interim assunto da Matteo Renzi. Il nodo corruzione che potrebbe impedire all’Italia di agganciare a fondo la ripresa. I primi segnali di crescita e la partita ancora aperta su pensioni e fisco.

Ballarò, 24 marzo 2015, ospiti della puntata

ballaro salvini 2

Saranno ospiti del programma, tra gli altri, il leader della Lega Nord Matteo Salvini, il presidente del Pd Matteo Orfini, il giornalista Giuliano Ferrara, l’architetto Massimiliano Fuksas e il grande conduttore tv e volto storico della Rai Pippo Baudo (alla sua seconda ospitata nel talk di Rai 3).

ballaro pippo baudo

Nel corso della puntata Massimo Giannini condurrà un faccia a faccia con l’ex Segretario PD Pierluigi Bersani.

Ballarò, puntata 24 marzo 2015, Il Candidato

Sul finire della puntata nuovo episodio della web serie satirica Il Candidato, interpretata da Filippo Timi nei panni di Piero Zucca, intitolato “Razzismo“.

ballarò puntata 17 marzo 2015 il candidato premierina

Ballarò, puntata 24 marzo 2015: come seguirlo in Tv e in streaming

Il talk show va in onda ogni martedì, a partire dalle 21:05, su Rai 3. Ma si può seguire la puntata anche in streaming sul sito Rai.tv e, naturalmente, seguire e commentare la nostra diretta su Polisblog, magazine di Blogo.

Ballarò, 24 marzo 2015: come seguirlo sui social network

Oltre a poter rivedere i contenuti video sul sito ufficiale del programma www.ballaro.rai.it Ballarò si può seguire anche sulla pagina Facebook e sull’account Twitter oltre che commentare usando l’hashtag #ballarò :

I Video di Blogo

Il video degli sciatori ammassati nella funivia a Cervinia