Affari british – L’Inghilterra vuole Mallett, ma Nick dirà di no

Torna in auge il nome di Nick Mallett come performance director della RFU, la Federazione inglese di rugby. Con il grande rifiuto di Sir Clive Woodward, infatti, è il coach sudafricano dell’Italrugby il primo sulla lista dei desiderata britannici. A rilanciare l’idea, oggi, è il Daily Telegraph, che vede proprio in Mallett l’uomo giusto per

Torna in auge il nome di Nick Mallett come performance director della RFU, la Federazione inglese di rugby. Con il grande rifiuto di Sir Clive Woodward, infatti, è il coach sudafricano dell’Italrugby il primo sulla lista dei desiderata britannici. A rilanciare l’idea, oggi, è il Daily Telegraph, che vede proprio in Mallett l’uomo giusto per il rugby inglese.

L’offerta, probabilmente, arriverà nei prossimi giorni, ma c’è da scommettere che Nick rifiuterà. Già in passato, infatti, l’allenatore dell’Italia (il cui contratto scade alla fine della RWC 2011 a ottobre) aveva dichiarato che lavorare dietro una scrivania non fa per lui. E’ uomo d’erba, deve annusarla, deve vivere il campo da gioco e non lasciarsi rinchiudere in una stanza. Ecco perché, probabilmente, dirà di no. E, come ammesso proprio negli ultimi giorni, resterà fermo un anno, aspettando di capire se nel 2012 arriveranno proposte interessanti per tornare in pista. E, soprattutto, in campo.

I Video di Blogo