Eccellenza – Cavalieri vs. Padova, sfida tra tuttineri

Cresce l’attesa per la semifinale di ritorno tra i Cavalieri Prato e il Petrarca Padova. Per i toscani servirà una partita di grande spessore per ribaltare il punteggio di 31-18 rimediato a Padova la scorsa settimana. Derby veneto con il Rovigo, o prima volta assoluta per i tuttineri toscani, quindi, tra una settimana al Battaglini?

Cresce l’attesa per la semifinale di ritorno tra i Cavalieri Prato e il Petrarca Padova. Per i toscani servirà una partita di grande spessore per ribaltare il punteggio di 31-18 rimediato a Padova la scorsa settimana. Derby veneto con il Rovigo, o prima volta assoluta per i tuttineri toscani, quindi, tra una settimana al Battaglini?

Foto per gentile concessione di Daniela Pasquetti

In casa Cavalieri cresce sempre di più l’attesa per un appuntamento con la storia. La sfida è alle porte e la squadra e i tifosi credono sempre di più nella possibilità di centrare la grande rimonta e di battere Padova guadagnandosi il posto in finale. “Noi ci crediamo – commenta Andrea de Rossi – sarà difficile lo sappiamo e probabilmente i primi trenta minuti saranno decisivi. Dovremo mantenere calma e lucidità per tutto l’incontro, creandoci e sfruttando le occasioni per andare in meta; dobbiamo cambiare mentalita’ rispetto alla sfida dell’andata e sono convinto che in casa nostra e col contributo del pubblico sempre caloroso e numerosissimo e che ci segue con grande passione, potremo essere in grado compiere l’impresa”. Cresce l’attenzione della squadra, ma cresce l’attesa anche nei tifosi dei tuttineri. Mentre da Padova si annunciano circa 150 tifosi al seguito della squadra (un pullman e tante macchine), la risposta dei tifosi pratesi è stata massiccia già in prevendita. Ma torniamo ai Cavalieri: indisponibili Mafi e Patelli, non saranno della sfida nemmeno Canale e Soqeta. Il XV iniziale presente qualche cambiamento rispetto alla sfida di Padova con Cazzola in campo fin dal primo minuti e Giusti e Callori di Vignale schierati titolari. Rientra Von Grumbkov ristabilito dopo il problema alla spalla.
Allenamento di rifinitura ieri mattina per il Petrarca Padova. “Guai fare calcoli – ammonisce il tecnico Pasquale Presutti – dobbiamo mantenere al concentrazione battere sul tasto della disciplina. Siamo due squadre che si giocano tutto in una sola gara, quindi è logico che la tensione sia alta”. Concetti sottolineati dal vicepresidente Alessandro Banzato. “Massima concentrazione sulla partita, in questo caso, nonostante la vittoria dell’andata, il più non è fatto. Le insidie sono mentali, perchè i giocatori non devono far insinuare il tarlo del vantaggio acquisito all’andata, ma anche tecniche, perchè I Cavalieri sono un’ottima formazione, che ci darà filo da  torcere. So che dichiarano di potercela fare, ed è giusto che sia così”. Banzato promette sostegno dagli spalti. “So che i tifosi arriveranno a Prato numerosi. C’è il pullman, ma anche numerosi dirigenti, compreso il gruppo dei cosiddetti “Amici di Memo”, e molte auto di tifosi che arriveranno in Toscana  alla spicciolata. L’ambiente si è scaldato, i ragazzi non saranno soli”. Quanto alla squadra, la formazione non dovrebbe discostarsi molto da quella di domenica scorsa, ma Presutti e Bot decideranno solo questa mattina il XV di partenza. I convocati sono gli stessi di domenica scorsa, con la rinuncia di Acuna, ancora a riposo dopo il colpo alla testa subito alla Guizza, e il rientro di Ansell, Naka e Spragg, ristabilito dopo l’infortunio alla mano. 

I Cavalieri Prato – Petrarca Padova
I Cavalieri Prato: Poloni, Giovanchelli, Bocca, Cazzola, Moore, Belardo, Petillo Giusti, Callori di Vignale, Ngawini, Tempestini, Chiesa, Von Grumbkov, Vezzosi, Wakarua.
A disposizione: Goti, Lupetti, Borsi, Beccaris, Cristiano, Villagra, Murgier, Majstorovic. 
Petrarca Padova (convocati): Ansell, Barbini, Bertetti, Billot, Borgato, Bortolussi,   Caporello, Cavalieri, Chillon Alessandro, Chistolini, Costa Repetto, Fazzari,  Galatro, Gatto, Gega, Mercier, Naka, Neethling, Palmer, Spragg, Sutto, Targa,  Travagli, Tveraga, Walsh. 

I Video di Blogo