Regionali Lombardia: i primi sondaggi premiano il Pd

Il Pdl crolla al 12,5%. Boom del Movimento Cinque Stelle

Le elezioni regionali della Lombardia sono ancora lontane (si voterà a febbraio) ma già arrivano i primi sondaggi che certificano anche qui il terremoto in atto nella politica nazionale, in una terra che da decenni vede il dominio incontrastato dell’alleanza Pdl e Lega Nord e del presidente ‘a vita’ (come lo definì Berlusconi) Roberto Formigoni. Il Popolo della Libertà che nel 2010 aveva trionfato prendendo il 31,8% dei voti oggi lascia per strada qualcosa come venti punti e scende fino al 12,5%, addiritutta sotto ai risultati già pessimi che ottiene nei sondaggi a livello nazionale. Va appena meglio alla Lega Nord, che si ferma al 15% rispetto al 26% che conquistò due anni addietro. Numeri alla mano, il rischio che il centrodestra perda la poltrona del Pirellone si fa sempre più concreto: uno scenario impensabile fino a pochi mesi fa.

Soprattutto perché il Partito Democratico diventa anche in Lombardia il primo partito, risalendo fino al 27% (quattro punti in più rispetto alle regionali del 2010), in crescita Sel che arriva al 6,5%. L’unico che non ride è l’Idv di Di Pietro, che riduce i propri voti della metà e si ferma al 3%. Facendo due conti e aggregando i risultati dei vari partitini alleati, si scopre che il centrodestra vecchio stile arriva a malapena al 30%, sopravanzato dal centrosinistra di dieci punti. Il Terzo Polo rimane ai margini di questo gioco con l’Udc al 5% e Fli al 2%.

E arriviamo alla vera sorpresa (anche se ormai non dovrebbe più stupirsi nessuno): il Movimento Cinque Stelle, che nel sondaggio Swg è dato come secondo partito in Lombardia al 18%, più o meno lo stesso livello a cui si attesta nelle rilevazioni nazionali.

Inutile dire che finché non saranno ufficializzate le candidature questi sondaggi vanno presi con le pinze, anche se lo scenario che si sta delineando è abbastanza chiaro. Il centrosinistra farà le sue ‘primarie civiche’ (si voterà il 15 dicembre) dalle quali – salvo sorprese – dovrebbe uscire vincitore Umberto Ambrosoli. La Lega Nord ha deciso di candidare Maroni, mentre nel Pdl al momento in pole position c’è Gabriele Albertini, anche se la situazione è abbastanza confusa. Ma davvero i due ex partiti pigliatutto della Lombardia resteranno divisi andando incontro a una sempre più probabile sconfitta?

Foto | Getty Images

Ultime notizie su Elezioni regionali

Tutto su Elezioni regionali →