La Casa Bianca raddoppia: presto una “copia” per addestrare la security

Dopo diversi imbarazzanti episodi di intrusione, il Congresso potrebbe approvare la costruzione di una copia della Casa Bianca adibita all’addestramento della security

L’intrusione di Omar J. Gonzalez , lo scorso 19 settembre, è stato il più clamoroso caso di violazione della sicurezza della Casa Bianca degli ultimi mesi, con l’uomo che, dopo avere scavalcato la cancellata, è riuscito ad arrivare sino all’edificio principale nella East Room, prima di essere bloccato e arrestato dagli agenti della security presidenziale.

Per ovviare a questi imbarazzanti inconvenienti, Joseph Clancy, direttore del Secret Service, chiederà al Congresso statunitense un finanziamento per costruire una replica in scala della Casa Bianca, nella quale far addestrare gli addetti alla sicurezza.

La prodezza di Gonzalez non è stata un caso isolato e le falle della security, riprese da tutti i media, sono inammissibili nell’epoca della jihad globale. Ecco, dunque, l’idea di una Casa Bianca in scala per far addestrare gli agenti. Costo dell’operazione: otto milioni di dollari.

Attualmente l’addestramento avviene con una riproduzione rudimentale e non in scala, prova di recinzioni, cancelli o altre strutture che possano render più efficaci le simulazioni.

Se il Congresso accenderà il semaforo verde, la replica proposta verrà costruita nel Maryland, a circa 35 chilometri di distanza dalla Casa Bianca originale, quella che – è notizia di quest’oggi – ospiterà il premier Matteo Renzi.

White House

Via | NYT