Elezioni Comunali 2011, seguite lo speciale sui metroblog Milano 2.0 e Torino 2.0

I cittadini di Milano e Torino sono chiamati alle urne per eleggere il nuovo Sindaco. Scopri chi sono i candidati e come si vota.

Oggi e domani i nostri metroblog Milano 2.0 e Torino 2.0 seguiranno le operazioni di voto: infatti i cittadini residenti nei due capoluoghi sono stati chiamati alle urne per eleggere il nuovo Sindaco.

A Milano il sindaco uscente è Letizia Moratti (Pdl), mentre a Torino chiude il suo mandato Sergio Chiamparino (Pd). I seggi saranno aperti oggi dalle 8 alle 22 e domani dalle 7 alle 15.

Vi ricordiamo chi sono i candidati nelle due città.

MILANO

Fabrizio Montuori
Elisabetta Fatuzzo
Letizia Brichetto Arnaboldi detta Letizia Moratti
Manfredi Palmeri
Giuliano Pisapia
Marco Mantovani
Giancarlo Pagliarini
Carla De Albertis
Mattia Calise

TORINO

Piero Fassino
Giacinto Marra, detto Giangi
Rossana Beccarelli
Michele Coppola
Daniele Debetto
Nicola Cassano
Lorenzo Varaldo
Vittorio Bertola
Giorgio Portis
Domenico Coppola
Alberto Musy
Iuri Bossuto Fede

 

COME SI VOTA

Elezione del Sindaco e del Consiglio Comunale

L’elettore riceve una scheda di colore azzurro e puó votare nei seguenti modi: 

1. Votare, con un unico voto, per un candidato alla carica di Sindaco e per una delle liste ad esso collegate, tracciando, con la matita copiativa, un segno sul contrassegno di una di tali liste, poste alla destra del nominativo prescelto. In tal caso, l’elettore esprime un voto valido, sia per il candidato alla carica di Sindaco, sia per la lista preferita.
L’elettore ha facoltà di manifestare un solo voto di preferenza per un candidato alla carica di Consigliere Comunale appartenente alla lista votata, scrivendone il cognome, o il nome e cognome sull’apposita riga tracciata alla destra del contrassegno.

2. Esprimere un voto disgiunto e cioè tracciare, con la matita copiativa, un segno sul rettangolo recante il nominativo di un candidato alla carica di Sindaco ed un altro segno su una lista non collegata al candidato-Sindaco prescelto.

3. Tracciare, con la matita copiativa, un segno di voto sul rettangolo che contiene il nominativo del candidato alla carica di Sindaco, senza segnare alcun contrassegno di lista. In tal caso, si intende validamente votato solo il candidato prescelto ed è esclusa ogni attribuzione di voto alla lista o alle liste collegate.

Elezioni Circoscrizionali

L’elettore riceve una scheda di colore verde e può votare nei seguenti modi:

1. Esprimere il proprio voto per una coalizione, tracciando con la matita copiativa un segno sul nome della coalizione, posto sulla sinistra della scheda. In tal caso, l’elettore esprime un voto valido per la coalizione prescelta, senza attribuire alcun voto specifico a una delle liste che ne fanno parte.

2. Votare, con un unico voto, per una coalizione e per una delle liste ad essa collegate, tracciando con la matita copiativa un segno sul contrassegno di una di tali liste, poste alla destra del nome della relativa coalizione. In tal caso, l’elettore esprime un voto valido, sia per la coalizione che per la lista preferita.

3. L’elettore ha altresì facoltà di manifestare un solo voto di preferenza per un candidato alla carica di Consigliere Circoscrizionale appartenente alla lista votata, scrivendone il cognome, ovvero il nome e cognome sull’apposita riga tracciata alla destra del contrassegno.

 

Collegatevi su Milano 2.0 e Torino 2.0 per tutti gli aggiornamenti!

I Video di Blogo

Il video degli sciatori ammassati nella funivia a Cervinia