Lavaredo Ultra Trail: si corre responsabilmente

“Enjoy Responsibly” è il nuovo slogan della gara che punta sulla sicurezza dei partecipanti La montagna va affrontata con rispetto e preparazione, specialmente se si parte per una corsa di 90 km con 5.000 metri di dislivello. E’ questa la regola che sta alla base della partecipazione alla Lavaredo Ultra Trail, la corsa in montagna


“Enjoy Responsibly” è il nuovo slogan della gara che punta sulla sicurezza dei partecipanti

La montagna va affrontata con rispetto e preparazione, specialmente se si parte per una corsa di 90 km con 5.000 metri di dislivello. E’ questa la regola che sta alla base della partecipazione alla Lavaredo Ultra Trail, la corsa in montagna che il prossimo 26 giugno radunerà al Palaghiaccio di Auronzo di Cadore (BL) 500 partecipanti provenienti da tutta Europa. Il nuovo slogan della gara “Enjoy Responsibly”, che suona più o meno come “Correte responsabilmente”, è un invito alla saggezza, per ricordare che il giorno della gara è necessario arrivare ben allenati, in buone condizioni di salute e con il materiale obbligatorio indicato nel regolamento.

La quarta edizione della Lavaredo Ultra Trail partirà a mezzanotte di sabato 26 giugno, e quindi nella notte tra il venerdì e il sabato, nella speranza che il cielo dia la possibilità di correre la prima parte del tracciato sotto la luce della luna piena. L’alba accoglierà i podisti in prossimità delle Tre Cime di Lavaredo, simbolo di quelle Dolomiti che proprio il 26 giugno 2010 festeggeranno il primo anniversario della nomina a Patrimonio Naturale dell’Umanità da parte dell’UNESCO.

Lavaredo Ultra Trail si corre responsabilmente
Lavaredo Ultra Trail si corre responsabilmente
Lavaredo Ultra Trail si corre responsabilmente
Lavaredo Ultra Trail si corre responsabilmente


Il percorso di 90 km si sviluppa per la maggior parte su sentieri in alta montagna e attraversa 8 diversi Comuni, transitando da alcune tra le più belle vallate della zona. Si correrà in regime di semi-autosufficienza, per cui i concorrenti dovranno portare nel loro zaino tutto il necessario per una prova così impegnativa: acqua, cibo, abbigliamento adeguato per pioggia e freddo, telo termico, fischietto d’emergenza. Sono comunque previsti 4 punti di ristoro e la presenza di volontari sul percorso che garantiranno un tempestivo intervento in caso di bisogno.

La manifestazione aderisce alla campagna “Io non getto i miei rifiuti”, che prevede la squalifica per chi dovesse sporcare l’ambiente lasciando a terra scarti di barrette o bicchieri. La campagna, alla quale aderiscono le maggiori gare trail italiane, è promossa proprio da Spirito Trail, l’Associazione che, oltre ad essere organizzatrice della Lavaredo Ultra Trail, è anche editrice dell’omonima rivista, unica in Italia a dedicare interamente i suoi contenuti alla corsa in natura.

Le iscrizioni alla Lavaredo Ultra Trail apriranno come da tradizione il giorno di San Valentino, 14 febbraio, e chiuderanno al raggiungimento dei 500 partecipanti. Il ritrovo per gli ultra trailers sarà al Palaghiaccio di Auronzo di Cadore nel pomeriggio di venerdì 25 giugno, per il ritiro dei pettorali e il controllo del materiale obbligatorio. Seguirà il pasta-party, il briefing pre-gara e, allo scoccare della mezzanotte, la partenza. Chi riuscirà a terminare la corsa entro il tempo limite di 24 ore riceverà in premio un bellissimo gilet The North Face, sponsor tecnico della manifestazione. La misurazione del percorso è stata effettuata con Garmin Forerunner 310XT.

Foto | Belinda Sorice

Lavaredo Ultra Trail si corre responsabilmente
Lavaredo Ultra Trail si corre responsabilmente
Lavaredo Ultra Trail si corre responsabilmente
Lavaredo Ultra Trail si corre responsabilmente
Lavaredo Ultra Trail si corre responsabilmente
Lavaredo Ultra Trail si corre responsabilmente
Lavaredo Ultra Trail si corre responsabilmente