Ballarò, puntata 10 marzo 2015: tutte le dichiarazioni, da D’Alema a Padoan

Ballarò, 10 marzo 2015: la puntata del talk show politico di Raitre.

[live sid=’live_0′]

Ballarò, 10 marzo 2015: la puntata in diretta

00:02 Non c’è tempo né per i sondaggi della Ghisleri né per Il Candidato. Puntata finita.

00:00 Santanchè polemizza con Giannini sul fatto che ai 5stelle venga data la possibilità di collegarsi. Giannini parla di democrazia, la Santanchè: “Perché gode di averli nell’acquario? Perché non vengono qui, non siamo mica malati?”.
ballaro puntata 10 marzo 2015 Santanche Giannini

23:56 Giannini: “Resta l’altro filone del processo Ruby. No Santanchè, non si gode di queste cose”. Santanchè: “Lei sì. Finché non lo fanno fuori”. Giannini: “Ingenerosa. Lo state facendo fuori voi”.

23:52 Servizio su Ruby. In particolare sul periodo vissuto a Dubai.

23:48 Arriva la notizia dalla Cassazione: sentenza di conferma dell’assoluzione in appello. La Santanchè esulta e Giannini le fa notare che forse tanti attacchi alla magistratura non erano poi così motivati. Ma la Santanchè non ascolta ragioni!

23:45 Alterco Sibilia-Santanché. Sibilia: “Berlusconi evade, non è solo primo contribuente italiano”. Santanchè: “Ma vieni qui a confrontarti, non lì. Venite se state lì nell’acquario”.
Sibilia: “Cos’ha votato la Santanchè su Equitalia? Ma vieni in Parlamento che ha il 94% di assenze.

23:40 Carlo Sibilia del Direttorio del M5S: “Per me durissimo vedere quelle immagini del Sulcis. Padoan racconta le favole da Bruxelles. Il M5S ha presentato una proposta per abolire Equitalia e quelle persone sedute lì hanno votato contro. Le imprese chiudono perché sono vessate. La proposta è la 2299”.
Carbone: “Strappare l’applauso è facile. Allora eliminiamo pure le tasse. Equitalia va cambiata”.
ballaro puntata 10 marzo 2015 Sibilia

23:38 Mauro Corona: “Vorrei non sentire più la parola Equitalia. Vorrei che questo governo entrasse nelle pelli e nelle anime di questa gente. Nel fare le leggi bisogna anche consultare la gente”.

23:32 Santanchè: “Su una questione come quella di gente che sta crepando un condono dovrebbe far riflettere”. Latella: “Io da lavoratrice dipendente mi vergogno che si parli di condono. Di come il condono è stato utilizzato in questi anni in Italia”.
ballaro puntata 10 marzo 2015 latella santanchè

23:28 Il collegamento dalla piazza è da Carbonia, in Sardegna. Lavoratori e disoccupati in difficoltà contro le cartelle Equitalia.
ballaro puntata 10 marzo 2015 collegamento Carbonia
Carbone: “Vero che c’è difficoltà, ma Equitalia ha recuperato da tanta evasione. Equitalia deve cambiare i tassi. Seconda cosa, verificare caso per caso cosa succede. Da quest’anno incrociamo i dati dell’Agenzia delle entrate”.

23:20 Passera: “Abbiamo condizioni favorevoli. Dovremmo essere sopra il 2. Bisogna spingere di più. Investimenti pochi come pure il pagamento debiti della P.A. Se ci aggiungiamo l’aumento delle tasse e la clausola di salvaguardia.. Non si può pensare di rimettere in moto gli investimenti con i 21 miliardi che dice Junker”. Santanché: “In che paese vive il Ministro? Basta andare per le strade per sapere che sono colpite dalle tasse la casa e il risparmio. Governo Berlusconi ultimo ad aver aumentato le pensioni. parla Passera che era nel governo Monti”.
Passera: “Abbiamo dovuto porre rimedio a 10 anni disastrosi”.
ballaro puntata 10 marzo 2015 santanche

23:07 Padoan sulle pensioni: “Ci vedremo col Ministro Poletti e con Boeri nella prossima settimana per parlare di queste cose. Il sistema pensionistico italiano è reputato a livello europeo tra i più sostenibili nel tempo. Spending review? E’ viva e vegeta, usata come base in misure prese come gli 80€ e la legge di stabilità”. Sul Jobs Act: “La gente assunta non c’è pericolo che sia subito licenziata perché porta un capitale umano fondamentale per l’impresa. Quest’anno i benefici del maggior gettito dall’evasione fiscale sono aumentate. Misure già in parte adottate e al vaglio del governo. Sul 3%, il governo ha chiaro la distinzione tra frode e l’errore materiale in cui può incorrere un contribuente. Si discrimina con vari criteri, tra cui quello del 3%. Dobbiamo mettere le banche in condizioni di essere più efficienti. Erano 20 anni che il sistema delle Banche popolari doveva informarsi. Le Banche non possono continuare a far finta di niente. Ci sono attività della Magistratura in corso, le ascolteremo e speriamo si chiariscano”. Stima sulla crescita? “Sarà un numero positivo nel 2016, ma ancor di più nel 2017”. Giannini saluta Padoan e lancia un servizio su Equitalia.

23:00 Padoan sulle tasse: “Le stiamo già riducendo. Nella stabilità tagliate le tasse per 18 miliardi. Per le famiglie e sul lavoro. Con tutto il rispetto per quei dati, ma non tengono conto del fatto che le tasse sulla casa sono state sospese. Stiamo lavorando alla local tax che renderà più semplice l’imposizione dei comuni, più trasparenza e flessibilità”. Poi un servizio sulle pensioni in Italia.

22:50 Padoan, Ministro dell’Economia e delle Finanze, da Bruxelles: “La Grecia non uscirà dall’Euro penso. L’Europa sta andando in una direzione, non bisogna cambiare verso. Per quanto riguarda l’Italia, sta facendo riforme in modo efficace e profondo e questo permette di ritenere soddisfatta la regola del debito. Immissione di liquidità una droga? No, la droga non c’entra. La BCE aumenta la liquidità, ma allo stesso tempo i Paesi rispettano impegni in termini di adeguamento fiscale e di riforme strutturali. Ripresa? Il quadro è complesso, ma siamo a un punto di svolta. Bisogna aiutare la congiuntura ed è quello che sta facendo il governo. Gli 80€? Non sono d’accordo sui dati sfavorevoli. Abbiamo smentito chi vedeva in manovra temporanea. Vero che le spese non si vedono in maniera significativa, ma con quegli 80€ pagano le bollette”.
ballaro puntata 10 marzo 2015 Padoan

22:46 Giannini si scusa per non aver dato ancora parola a Corona, il quale risponde in modo disarmante: “Anzi la ringrazio di non avermi introdotto in questi argomenti”.

22:42 Carbone: “Grazie dei consigli a D’Alema, ma ora tocca a noi. Quanto a Passera il Senato è costo zero”. Passera: “Il costo della struttura resta”.
ballaro puntata 10 marzo 2015 carbone passera

22:38 D’Alema: “Tornate oligarchie dominanti. Riforma che porta un’impronta verdiniana. Il paradosso è che si fa un accordo con berlusconi, si fa una cattiva riforma, non si può cambiare. Poi l’accordo si rompe, ma allo stesso modo non si può cambiare. E’ contraddittorio. Io non faccio più riunioni, sono fuori dal Parlamento. Ma stiamo sprecando un’occasione viste le condizioni favorevoli di un centrodestra spaccato, per fare una cattiva riforma del Senato e una legge elettorale Porcellum 2.0”.

22:30 Massimo D’Alema: “Parliamo di Costituzione, che non si fa nei congressi. Questa Riforma è un’occasione mancata. Dovevamo abolire province e senato e ci sono ancora. Abbiamo abolito il voto popolare dei cittadini su Province e Senato. Noi abbiamo fatto elettorale maggioritaria con collegio uninominale che ha cambiato il raoppporto tra cittadini ed eletti, l’elezione diretta dei sindaci. Ispirazione era dare più potere ai cittadini. Se con la legge elettorale i 2/3 saranno eletti dai partiti e i senatori dai Consigli regionali, rimarrà un potere piccolo ai cittadini. O si faceva riforma coraggiosa e si aboliva il Senato e si dava valenza alla conferenza Stato Regione. L’altra possibilità era di avere garanzie da parte di un numero limitato di senatori, ma eletti dai cittadini. Una riforma che va corretta”.
ballaro puntata 10 marzo 2015 d alema

22:27 Passera: “La combinazione di questa riforma e quella elettorale da poteri alle regioni che sono gli elementi del nostro federalismo da correggere. La legge elettorale da enormità di potere alla minoranza. Poi Giannini manda l’imitazione della Boschi ad opera di Virginia Raffaele.
ballaro puntata 10 marzo 2015 raffaele boschi

22:21 Carbone: “Solo 3 del Pd si sono astenuti. Altri 3 o 4 hanno detto che voteranno ma poi decideranno cosa fare. La riforma è quella del Ministro Boschi. Non può essere una minoranza del partito ad incidere”. Santanché: “Oggi Forza Italia ha votato compatto. Nei partiti sono auspicabili le discussioni. Oggi Renzi dice brava Boschi, ma quella riforma senza Berlusconi non sarebbe arrivata nemmeno alla Camera. A noi tutti dispiace che il cammino delle riforme si sia interrotto, ma se Renzi viene meno ai patti. Le regole le ha scritte con gli altri e poi l’arbitro se lo è scelto da solo”.
ballaro puntata 10 marzo 2015 santanche

22:15 Giannini legge un’ANSA: “Salvini ha detto Tosi fuori dalla Lega”. Altri ospiti: Corrado Passera, Ernesto Carbone, Daniela Santanché, Maria Latella. Si parla di Riforma costituzionale del Senato.
ballaro puntata 10 marzo 2015 riforma senato

22:08 Picchi: “A voi di Mc Donald’s servirebbe un cuoco italiano. Quando mordi un hamburger vostro non è che sappia di…”. Poi collegamento dal Palazzo di Giustizia di Roma dove si attende la sentenza per Berlusconi sul caso Ruby.
ballaro puntata 10 marzo 2015 picchi

21:57 Martina: “A differenza di Corona, non faccio proclami”. Corona: “Ma lei si vede che non se ne intende di agricoltura, non è un contadino”. Martina: “Lei fa demagogia e qualunquismo”. Corona: “La demagogia serve a far riflettere”.
ballaro puntata 10 marzo 2015 corona - martina

21:55 Masi replica al cartello: “E’ una fiera internazionale, non sono sagre rionali di Paese o di montagna”.
ballaro puntata 10 marzo 2015 cartello expo coca cola

21:48 Martina sulla contraffazione alimentare: “Abbiamo 110000 controlli. Fuori dai nostri confini non è così. Su questo abbiamo leadership. L’agroalimentare italiano fa gola a molti, ecco perché siamo più esposti”. Picchi: “Se siamo quello che mangiamo Masi lei cosa vorrebbe essere? I suoi panini sono leciti, ma non mettiamoci a confronto che altrimenti perdo subito e consegno la vittoria. Il mio panino a due euro lo consiglio più di qualsiasi vassoietto”. Masi: “Io sarei un hamburger, della buona insalata e un caffè a 7 euro”.

21:45 Masi difende Mc Donald’s: “C’è molta ignoranza al riguardo. Un milione di clienti entrano ogni giorno nei nostri ristoranti. In Italia serviamo carni italiane e prodotti provenienti da agricoltura italiana. Poi abbiamo gelati, insalate, siamo la più grande caffetteria d’Italia. Nei ruistoranti stellati si spende 70 euro”.
ballaro puntata 10 marzo 2015 masi

21:40 Corona: “In Italia non c’è educazione alimentare. I media pubblicizzano merendine deleterie. La salute è quello che mangiamo. Mc Donald’s? Cosa c’entra Mc Donald’s con il mangiare?”.
ballaro puntata 10 marzo 2015 mauro corona

21:34 Servizio sui prodotti tipici contraffatti: il Parmesan, imitazione del Parmigiano reggiano. E il sostitutivo della mozzarella.

21:30 Il ministro Martina: “L’Expo italiano è una grande occasione di dibattito tra Paesi. 54 Paesi che decidono di essere in Italia a discutere di quel tema. Nemmeno Shangai 2010 ha avuto questi padiglioni. 88 associazioni da tutto il mondo. Carlin Petrini dice bene quando ci invita a tirare fuori l’anima di Expo. Abbiamo in mano un’occasione e dobbiamo lavorarci”.
ballaro puntata 10 marzo 2015 ministro martina

21:27 Il dibattito parte dai numeri dell’Expo.
ballaro puntata 10 marzo 2015 cartello expo

21:17 Presentazione ospiti: Maurizio Martina, Masi di Mc Donald’s Italia, Mauro Corona, Fabio Picchi, Alessandra Ghisleri da Milano.
Naturalmente prima la copertina di Alessandro Poggi, sui principali fatti di politica ed attualità della settimana. Grillo beccato a Portofino e Salvini onnipresente nella copertina anche quando non è presente in studio.
ballaro puntata 10 marzo 2015 copertina salvini

21:08 Si comincia. Editoriale di Massimo Giannini che anticipa i temi di discussione della puntata: “Stasera ci porremo la semplice domanda ‘Questo governo ha un menù in testa per rilanciare questo Paese?’. L’Expo è alle porte e quanto investimento è stato fatto su questo evento. L’iniezione di liquidità di Mario Draghi in Bce è iniziata. Il Paese ha un’occasione. Le nostre tasse diminuiranno? Le nostre pensioni cresceranno? Risponderà il ministro Padoan. Oggi è stata approvata in seconda lettura la Riforma del Senato: rissa in Forza Italia, rissa nel Pd. Mentre si attende la sentenza della Cassazione su Ruby, parliamo nella prima parte della trasmissione di cibo visto la contraffazione delle agromafie di mozzarella e parmigiano”. Poi la password di Ilvo Diamanti che stasera è SCUOLA (giovedì è prevista la riforma).
ballaro puntata 10 marzo 2015 editoriale giannini

Ballarò, 10 marzo 2015: anticipazioni puntata

Stasera, su Rai 3 alle 21:05, andrà in onda la ventiquattresima puntata della nuova edizione di Ballarò, il talk show di approfondimento politico condotto da Massimo Giannini. Vediamo quali saranno i temi e gli ospiti di questo nuovo appuntamento.

Ballarò, 10 marzo 2015: tema della puntata

Tra cibo e fisco, il menu per la crescita” è il titolo della puntata di Ballarò di questa sera. La partita sulle riforme, un nuovo giro di boa in Parlamento tra divisioni interne e rotture del Patto del Nazareno e la prospettiva del referendum. La partita sulla ripresa economica: l’Italia promossa a Bruxelles e le nuove mosse del Governo su tasse pensioni e crescita. Quella sulla qualità del cibo e la tutela di chi consuma, con l’Expo alle porte. Questii temi cruciali del dibattito di stasera.

Ballarò, 10 marzo 2015: ospiti della puntata

Saranno ospiti del programma, tra gli altri, il Ministro dell’Economia Pier Carlo Padoan, il Ministro delle Politiche Agricole Maurizio Martina, Massimo D’Alema, attualmente Presidente della Fondazione Italianieuropei, Corrado Passera Presidente di Italiaunica, Ernesto Carbone (Pd), Carlo Sibilia (M5s), l’ad di McDonald’s Italia Roberto Masi e l’alpinista e scrittore Mauro Corona.

ballaro mauro corona

Ballarò, puntata 10 marzo 2015: Il Candidato

In chiusura di puntata nuovo episodio della web serie satirica Il Candidato, interpretata da Filippo Timi nei panni di Piero Zucca, intitolato “La premierina”.
ballaro 3 marzo 2015 il candidato

Ballarò, puntata 10 marzo 2015: come seguirlo in Tv e in streaming

Il talk show va in onda ogni martedì, a partire dalle 21:05, su Rai 3. Ma si può seguire la puntata anche in streaming sul sito Rai.tv e, naturalmente, seguire e commentare la nostra diretta su Polisblog, magazine di Blogo.

Ballarò, 10 marzo 2015: come seguirlo sui social network

Oltre a poter rivedere i contenuti video sul sito ufficiale del programma www.ballaro.rai.it Ballarò si può seguire anche sulla pagina Facebook e sull’account Twitter oltre che commentare usando l’hashtag #ballarò :

I Video di Blogo

Il video degli sciatori ammassati nella funivia a Cervinia