Di Martedì | Puntata 10 marzo 2015

DiMartedì: la puntata del 10 marzo 2015

00.28 Finisce la puntata. Alè.
00.27 Ferrara: “Renzi è abbastanza intransigente per fare almeno il 50% di quanto ha promesso. E questo non è poco”. Sul Patto del Nazareno: “Errore politico di Berlusconi, cosa gliene fregava del Capo dello Stato”.
00.25 Ferrara: “Salvini ha la caratura della protesta, ma un linguaggio povero. Lui mette il comizio prima della politica”.
00.23 Per Ferrara l’erede di Berlusconi è Renzi. E prevede che Forza Italia scomparirà.
00.21 Giuliano Ferrara in studio. Non sente Berlusconi da due mesi circa.

00.20 Fico assicura: “Non abbiamo mai allontanato nessuno. Ognuno può parlare e poi decidiamo insieme”.
00.16 Sui fuoriusciti dal gruppo parlamentare, Fico: “Noi siamo molto rigidi: per forze devi restituire metà stipendio e rendicontare tutto, attenendoti a quello che hai detto in campagna elettorale. Il nostro Paese è morto per incoerenza”.

i fuoiri

00.16 Fico: “Paura di essere cacciato dal M5S? No, mai, io ci sono dal 2005, prima ancora che nascesse”.
00.15 Per Fico il reddito di cittadinanza aiuta anche a combattere la criminalità organizzata perché “libera” i più poveri. Sulla Rai: “Renzi non ha un progetto, in Parlamento non è stato consegnato niente”.

rrssrsrrrs

00.12 Fico: “Vorremmo tagliare 3,5 miliardi di euro l’anno per la spesa militare, decidendo di investire sul sociale”. Sugli 80 euro di Renzi: “Sono stati dati, ma con i tagli agli enti locali sono usciti”.
00.11 Secondo Fico, “una parte del Pd non interessa il reddito di cittadinanza perché non gli interessa quella parte di Paese”.
00.06 Roberto Fico in studio. Il grillino parla della proposta di “Reddito di cittadinanza che impatta su 9 milioni di euro: 780 euro per chi vive sotto la soglia di povertà”. Servono 14 miliardi di euro, ma “abbiamo già tutte le coperture finanziarie”.

principali copertue

00.04 In un servizio si torna sui guai giudiziari di Berlusconi.
00.02 Per Veltroni “il sistema tv deve essere pubblico in maggioranza” e quindi il tentativo di impossessarsene da parte di Mediaset è “un errore”. Quindi su Salvini: “Se la Lega va verso la destra estrema sbaglia; la scelta di Piazza del Popolo è stata sbagliata”.
23.59 Veltroni sulle primarie: “Sono uno strumento essenziale ma devono essere regolamentate”. Sulla Rai: “Dovrebbe essere indipendente da tutti. Ci vuole una forte semplificazione della governance. Il cda dovrebbe riunirsi tre volte all’anno, non troppo di frequente”.
23.57 Su Cofferati: ““Mi dispiace che sia uscito, spero il Pd faccia di tutto per riaverlo”.
23.56 Veltroni: “Preferenze in legge elettorale? Non le ho mai amate, sono l’anticamera di corruzione, condizionamento di poteri criminali, spesa di milioni di euro”.
23.53 Veltroni: “Le correnti nel Pd? Ce ne sono tante, ho perso il conto”. Poi ammette che in politica non gli sono mai piaciuti gli urlatori.

vsrvss

23.52 Veltroni: “Si può fare la maggioranza restando centrosinistra”. Poi spiega: “C’è bisogno di differenze interne nel partito e se Renzi non lo pensa sbaglia”.
23.50 La seconda parte dell’intervista di Floris a Veltroni.
23.41 Viene riproposta la copertina di Crozza di qualche settimana fa.
23.33 Il gradimento di Renzi è in calo.

fagg

23.32 Verzelli: Con Draghi si abbassano i tassi per le imprese ma per i btp sono bassi anche i rendimenti. “Il quantitative easing non è un regalo ma un prestito. L’Italia deve approfittarne per fare le riforme”.
23.29 Airaudo: “Il governo ha voluto fare bella figura e ha detto alle Regioni: fateli ingoiare voi i rospi ai cittadini”. Ascani: “Non è così, abbiamo detto quanti soldi ci servivano per fare una serie di cose. Ogni sindaco deve fare la sua parte”. Airaudo: “La differenza è che i governatori devono affrontare le elezioni, Renzi no”.
23.28 Signorelli: “Ne abbiamo parlato milioni di volte, ma il taglio degli sprechi non c’è”.

sirnsr

23.25 Ascani: “Ci sono sprechi in tutte le Regioni, anche quelle governate bene”. Secondo la dem vanno unificate le partecipate.
23.24 Giordano: “Ridurre gli sprechi? Non lo avete fatto, le municipalizzate sono ancora tutte lì”. Fedriga: “Nella legge di stabilità c’è solo un taglio lineare. Ci rimettono i cittadini”.
23.22 Ascani: “Nella legge di stabilità agli enti locali abbiamo chiesto di aiutarci a tagliare gli sprechi”.
23.18 In un servizio si parla di multe.
23.10 Fedriga: “Tosi si è messo contro il governatore Zaia. Salvini ha scelto Zaia”. Moretti: “Credo che non si stia molto bene in Lega, neanche in quella veneta”.
23.08 Giordano: “Il carico della riforma fiscale non può gravare solo sugli attuali lavoratori”.
23.08 Signorelli a Moretti: “Voi generate l’idea che abbiate la bacchetta magica. Promettete e date tutto per fatto e perfetto”.

signorelli moretti

23.06 Moretti: “Questo governo ha messo 400 milioni di euro per la non auto-sufficienza”. Signorelli sugli 80 euro: “È una tantum. Non riesco a capire il criterio secondo il quale vengono distribuiti”.
23.03 Signorelli: “La vita si è allungata perché per un certo periodo è migliorare il tenore di vita e sono aumentate le cure mediche. Ma questo ha consentito enormi profitti al ceto medico privato. A fronte di tutto questo nessuno si pone il problema di ‘cosa ce ne facciamo di questa marea di vecchietti’. Questa è incapacità di governare”.
23.01 Per Alessandrucci è grave che il governo abbia provveduto a correggere il suo provvedimento 40 giorni dopo averlo adottato senza accettare il confronto con le partite Iva.
23.00 Moretti: “Sono una partita Iva anch’io. Il regime dei minimi è stato confermato, dopo che il governo ha capito lo sbaglio”. Poi spiega: “È una vergogna vera quella dei vitalizi, ma oggi non esistono più”.
22.56 Emiliana Alessandrucci, presidente Colap, rappresenta le partite Iva: “La nostra pensione sarà il 40% dei nostri redditi, che ora in media sono di 15 mila euro lordi l’anno”.

Emiliana Alessandrucci, presidente Colap

22.54 Rizzo: “Mentre le regole per i comuni mortali vengono cambiate continuamente i politici hanno ancora i vitalizi”. Giordano: “In Sicilia esiste la reversibilità del vitalizio per i figli dei consiglieri regionali per tutta la vita”.
22.53 Rizzo: “Per le pensioni noi spendiamo il 16-17% del Pil, molto di più della media europea. E il 4% del Pil per la reversibilità contro l’1,4% della media europa”.
22.47 Signorelli e Rizzo in studio. In un servizio si spiega come cambiano le pensioni.
22.38 In un servizio si parla di Reverse Charge.
22.37 Sondaggio.

sodnagigo

22.34 Moretti parla di imprenditori veneti che sono tornati ad assumere. Fedriga scettico. Giordano invita la dem ad essere più cauta negli annunci.
22.32 Moretti: “La corruzione è trasversale, ma Galan ha rubato milioni di euro ai veneti per un’opera mai conclusa”. La produzione industriale è diminuita.

ismrpsr

22.30 Toti: “La tracciabilità è giusta, il tetto ai contanti non è un incentivo ai consumi interni”.
22.27 Airaudo: “Non sono contro la moneta elettronica ma bisogna renderla più facile e meno costosa”. Secondo Biagiotti la soluzione è far in modo che più spese siano detraibili.
22.26 Fedriga: “Da quando è stato limitato l’uso dei contanti – ora a 1000 euro – è aumentata l’evasione”. La soluzione? “Rendere non conveniente evadere”.
22.23 Moretti: “Gli accordi con Svizzera e San Marino sono un buon risultato ma è necessario l’aumento della tracciabilità”.
22.18 Biagiotti e Airaudo in studio. Intanto in onda un servizio sulla lotta all’evasione.
22.10 Agnelli: “Se facessi investimenti il mio rapporto tra fatturato e indebitamento farebbe crollare il rating”. Moretti: “Sul costo della bolletta per le imprese il governo Renzi ha agito con una serie di incentivi”. Sul costo del lavoro: “Era troppo alto, abbiamo cercato di ridurlo”.
22.07 Agnelli dà merito al governo Renzi di aver invertito la tendenza, non maltrattando le imprese con legge di stabilità e jobs act. Ma poi aggiunge: “L’imprenditore non assume quando può licenziare, ma quando ha lavoro. Le nostre imprese non hanno lavoro perché non sono competitive”.

pa agnelli

22.05 In un servizio viene spiegato come cambierà la situazione delle imprese per la gestione dei rifiuti.
22.03 In studio Paolo Agnelli, Presidente di Confimi Impresa.
22.41 Moretti: “Stiamo contribuendo ad una ripresa economica evidente”. Toti sorride.
21.59 Toti: “Il governo Renzi ha imposto una vera e propria patrimoniale: le tasse sulla casa sono triplicate, sui risparmi idem. L’Iva l’anno scorso è aumentata”.
21.56 Per Fedriga il 730 precompilato è stato fatto di fretta e male. Sul nuovo modello Isee: “Per farlo ci vogliono da 10 a 20 giorni, mentre prima in 20 minuti”.
21.55 Di Bella mostra la carta Vitale, che usa in Francia, e con la quale può fare praticamente tutto.

visttl

21.53 Giordano fa notare a Moretti che le detrazioni per le spese mediche saranno inserite nel 730 solo dal 2016.
21.50 Giordano sulla dichiarazione pre-compilata: “non arriva a casa, ma via internet, che per gli anziani è una complicazione”.
21.47 In onda un servizio sulla fatturazione elettronica e sul tentativo di Renzi di semplificare il fisco.
21.41 Veltroni ottimista: “Renzi sta facendo delle scelte buone. Questo è un progetto riformista, un progetto di centrosinistra”.
21.39 Per Veltroni c’è una crisi nel centrodestra. Sulla piazza di Salvini: “Non va sottovalutata”.
21.38 Veltroni cita Calamandrei per dire che il rischio è che si prendano troppe poche decisioni.
21.36 Veltroni preoccupato per la situazione politica confusa: “Temo che la democrazia italiana si possa sfasciare se non ci sarà equilibrio tra destra e sinistra”.

veltr

21.34 Secondo Veltroni, “Renzi sta raggiungendo obiettivi in origine del Pd”.
21.31 L’intervista a Walter Veltroni: “La riforma costituzionale era necessaria”.
21.30 E nel finale arriva anche l’imitazione di Casaleggio, che prevede tanto dialogo nel 2021.

csl

21.28 Crozza imita Brunetta, l’unico uomo che “va a bile” per la rabbia nei confronti di Renzi.
21.27 Il comico si rivolge a Toti, che però è al telefono!

toti crozza

21.25 Crozza dopo il Pd passa ad ironizzare su Forza Italia.
21.22 Floris saluta Roberto Fico del M5S che annuncia 780 euro di sussidio per chi è sotto la soglia di povertà. Intanto arriva Maurizio Crozza.

ccococc

21.16 Inizia la puntata, con Abracadabra baby.

giovannif

Andrà in onda stasera a partire dalle 21:10 una nuova puntata di DiMartedì, il talk show di La7 condotto da Giovanni Floris, che seguiremo in liveblogging da Blogo.

DiMartedì | Anticipazioni puntata 10 marzo 2015

DiMartedì: ospiti di Giovanni Floris la candidata del Pd alla guida del Veneto, Alessandra Moretti, Il capogruppo della Lega Nord a Montecitorio Massimiliano Fedriga, il direttore del Tg4, Mario Giordano, il giornalista del Corriere della Sera, Sergio Rizzo, l’imprenditrice, Laura Biagiotti, il consigliere politico di Berlusconi Giovanni Toti e Walter Veltroni.

All’interno della puntata i sondaggi Ipsos di Nando Pagnoncelli.

In primo piano il fermento nei partiti in viste delle elezioni regionali e locali e le ricette per la crescita economica.

DiMartedì | Maurizio Crozza

dimartedi 1 1 2

In apertura di puntata la tradizionale copertina satirica di Maurizio Crozza.

DiMartedì | Come vederlo in tv e in streaming

Tutte le puntate di DiMartedì, in onda su La7 a partire dalle ore 21.10, sono visibili in diretta streaming sul sito ufficiale di La7. Su Blogo il liveblogging.

DiMartedì | Second screen

DiMartedì ha un sito ufficiale ed ha attivi gli account su Facebook e Twitter.