Quanto guadagnano i politici? Ecco i redditi del 2013

Tra i più ricchi ci sono i Presidenti di Camera e Senato, Laura Boldrini e Piero Grasso, ma anche Carlo Azeglio Ciampi, Mario Monti, i ministri Pier Carlo Pdoan e Federica Guidi.

Su Parlamento.it sono stati pubblicati i redditi dei politici italiani che emergono dalle dichiarazioni riferite all’anno 2013. Occorre dunque considerare che alcuni erano diventati parlamentari da poco, mentre il governo Renzi non c’era ancora e quindi i suoi attuali ministri all’epoca erano solo deputati o fuori dal Parlamento.

E cominciamo proprio da Matteo Renzi, che nel 2013 ha dichiarato un reddito di 98.961 euro più la comproprietà di due villini, uno a Pontassieve e uno a Rigano e, sempre a Rignano, la comproprietà di un terreno coltivato a olivi, mentre a Pontassieve a un box oltre alla casa.

Tra gli attuali ministri il più ricco è Federica Guidi, ministro dello Sviluppo economico, che vanta un reddito di 278.588 euro, seguita da Pier Carlo Padoan, numero uno del ministero dell’Economia, che ha una retribuzione di 216mila euro all’anno, più altri 53mila euro dichiarati al Fisco.

Il ministro del Lavoro Giuliano Poletti ha dichiarato 189.504 euro più l’abitazione principale e un box, due terreni a Modarno e il posso di una Peugeot 207, di un camper e di una roulotte. Il ministro dei Trasporti e delle Infrastrutture Maurizio Lupi ha un reddito di 181.743 euro più le azioni vendute della Fiera di Milano, le quote cedute della società Tempi Srl, la cessazione dell’incarico di amministratore delegato della Fiera Milano Congressi.

Il ministro dei Beni Culturali Dario Franceschini ha un reddito di 156.582 euro, quello della Giustizia Andrea Orlando di 123.461, Stefania Giannini numero uno di Viale Trastevere dichiara 108.270, il ministro delle Politche Agricole Maurizio Martina 111.084, e poi ancora Marianna Madia ministro della Pubblica Amministrazione dichiara 98.471 come il ministro della Salute Beatrice Lorenzin, mentre Maria Elena Boschi è la più “povera” con 94.488 euro più 1.557 azioni di Banca Etruria (che valgono 1.100 euro).

Tra i più ricchi ci sono la seconda e terza carica dello Stato: il Presidente del Senato Pietro Grasso ha un reddito di 316.018 euro, mentre la Presidente della Camera Laura Boldrini di 115.338 euro.

Tra i senatori a vita il reddito più alto è del Presidente emerito Carlo Azeglio Ciampi con 669.815 euro, poi ci sono i 207.325 euro di Mario Monti, mentre Renzo Piano ha dichiarato 99.288 in Francia e Carlo Rubbia ha dichiarato 253.525 franchi in Svizzera.

Tra i politici più famosi troviamo Umberto Bossi con un imponibile di 98.473, Beppe Grillo, che non è un parlamentare, ma comunque capo del M5S, ha dichiarato 147.531 euro più la villa di Marina di Bibbona con box e terreno pertinenziale, una casa a Rimini anch’essa con bis, un altro box a Valtournenche in Val d’Aosta, un appartamento in Francia, a Megeve, e uno a Lugano, una Mercedes del 2022, un Suzuki Burgman del 2001, dieci azioni della Banca Popolare Etica, il 98% della società Bellavista, il 99% della Gestimar S.r.l.

Tra i pentastellati troviamo i membri del direttorio Alessandro Di Battista con 78.730 euro, Luigi Di Maio con 82.379 euro, Roberto Fico con 78.229, Carlo Sibilia con 83.120 e Carla Ruocco con 82.092.

Il più ricco tra i capigruppo è Andrea Mazziotti di Scelta Civica con 939.189 euro, mentre il capogruppo i Forza Italia Renato Brunetta ha un reddito di 214.689 più cinque immobili, un terreno e quattro automobili.
Si fa sentire l’assenza del senatore decaduto Silvio Berlusconi, che nel 2012 dichiarò 4,5 milioni di euro di reddito.