A Varese due traceur si raccontano in un mini documentario sul parkour

Pubblichiamo spesso su outdoorblog.it video e notizie che ci arrivano dall’estero. Pensiamo ai filmati sul parkour che è una disciplina nata in Francia; difficilmente ci verrà in mente, quando pensiamo su due piedi a questo fenomeno, un traceur per le strade di una città italiana, saranno piuttosto le vie di Parigi, Londra o New York

di lucaa

Pubblichiamo spesso su outdoorblog.it video e notizie che ci arrivano dall’estero. Pensiamo ai filmati sul parkour che è una disciplina nata in Francia; difficilmente ci verrà in mente, quando pensiamo su due piedi a questo fenomeno, un traceur per le strade di una città italiana, saranno piuttosto le vie di Parigi, Londra o New York a tornarci alla memoria. Tuttavia inizio a ricredermi a giudicare da quello che inizio a raccogliere in giro.

Massimo Micucci e Michel Galati hanno realizzato dieci minuti di girato molto interessanti che presentano al mondo intero grazie a You Tube la scena parkour di Varese (!); a dicembre invece ho visto in diretta sulla Rai, durante il telegiornale, un servizio giornalistico simile dedicato a due traceur di Roma. Parkour.it e l’Associazione Parkour Italia (APKI) d’altronde non esisterebbero senza traceur italiani e allora spegnete il computer e andate a allenarvi!

Video | You Tube