Catania: l’ agente della polizia penitenziaria Davide Aiello ucciso in carcere dal collega ispettore Mauro Falcone

Omicidio nella caserma attigua al carcere di massima sicurezza di Bicocca (Catania). Un ispettore della polizia penitenziaria ha ucciso un collega 32enne. L’ omicida, 39 anni, pare soffrisse di crisi depressive. In passato sarebbe stato anche allontanato dal servizio e privato dell’ arma d’ ordinanza.Tutto si è consumato nella notte. Mauro Falcone è entrato in

di remar


Omicidio nella caserma attigua al carcere di massima sicurezza di Bicocca (Catania). Un ispettore della polizia penitenziaria ha ucciso un collega 32enne. L’ omicida, 39 anni, pare soffrisse di crisi depressive. In passato sarebbe stato anche allontanato dal servizio e privato dell’ arma d’ ordinanza.

Tutto si è consumato nella notte. Mauro Falcone è entrato in una camera della caserma dove c’erano altri agenti ed ha esploso l’ intero caricatore della sua pistola contro Davide Aiello. Poi l’ ispettore si è seduto ed ha aspettato l’ arrivo della polizia.

La Procura di Catania ha aperto un fascicolo. Il procuratore Vincenzo D’Agata l’ ha definito “un delitto di ordinaria follia”; un raptus slegato da qualsiasi motivazione di carattere personale.

Foto | Flickr