Campobasso: arrestato il mago Bruno Battista, figlio del mago di Arcella, l’ accusa è circonvenzione di incapace

Tredicimila euro. È questa la somma che il “mago Bruno” – figlio del più celebre “mago di Arcella”- avrebbe intascato da un giovane con problemi psichici in cambio delle sue prestazioni “magiche”. Il ragazzo non voleva più sentire quelle “strane voci” che lo turbavano e Bruno Battista si era detto pronto ad aiutarlo. Il “mago”


Tredicimila euro. È questa la somma che il “mago Bruno” – figlio del più celebre “mago di Arcella”- avrebbe intascato da un giovane con problemi psichici in cambio delle sue prestazioni “magiche”. Il ragazzo non voleva più sentire quelle “strane voci” che lo turbavano e Bruno Battista si era detto pronto ad aiutarlo.

Il “mago” è stato arrestato stamattina dalla Mobile di Campobasso nel suo studio. Ora si trova nel carcere del capoluogo molisano. L’ ipotesi di reato contestatagli, secondo quanto detto dal suo legale, è circonvenzione d’ incapace. Il provvedimento di custodia cautelare è stato emesso dal gip Giovanni Falcione.

Secondo una recente indagine della Confesercenti il giro d’ affari di sedicenti maghi e occultisti si aggira sui 5 miliardi di euro all’ anno.

Foto | Flickr