La Gabbia | Puntata 22 febbraio 2015

La Gabbia: la puntata del 22 febbraio 2015

[live sid=’live_0′]00.22 Finisce la puntata.
00.17 Rivediamo il servizi sul campo rom visitato da Salvini.
00.00 Viene riproposto il reportage girato a Tripoli. E quello sugli immigrati che scappano dai centri d’accoglienza.
23.50 La classifica dei nervosetti: da Delrio a Padoan.
23.43 In un altro servizio la storia di una banca che ha “fregato” un pizzaiolo dandogli un mutuo indicizzato coi franchi svizzeri.

23.37 In un servizio il tema dei vitalizi agli ex parlamentari condannati in via definitiva. A partire da Silvio Berlusconi, Cesare Previti e Marcello Dell’Utri.
23.30 In un servizio il racconto della crisi economica attraverso alcune storie di “fisco senza vergogna”: Salvatore della provincia di Napoli ha regalato un panino ad un disabile è stato multato (500 euro), Stefano ha chiuso il negozio per quattro giorni non aver emesso uno scontrino.
23.22 In un servizio spazio alle parole dei giovani islamici, che accusano alcuni italiani (in primis Matteo Salvini) di istigare all’odio e di discriminare.
23.18 Nel servizio si raccontano anche le periferie romane insicure, soprattutto di notte, dal punto di vista degli autisti dei bus.

tor bella

23.14 In un servizio si raccontano i fatti di Roma, avvenuti prima della partita di Europa League contro il Feyenoord.

dangelo

23.05 In onda un servizio sulla forza comunicativa dell’Isis.
23.04 Lussana: “Finché c’è Alfano al Viminale dobbiamo sperare nella Madonnina che non salti il Duomo”.
23.01 Fini: “Il mare in realtà ci difende. Se ci fosse una continuità territoriale questi, per come siamo conciati, in 2000 prendono il Palazzo d’inverno in pochi mesi”.
22.58 Adinolfi: “Di quello che sta accadendo noi non ne stiamo capendo niente. Non stiamo indagando la questione religiosa. Sono convinto che noi non abbiamo il controllo del territorio e non sappiamo cosa sta maturando nell’ambito dell’islam già radicato in Italia”.
22.53 Una giornalista ha girato a Milano indossando il niqāb. Alcuni italiani non apprezzano, altri difendono la donna.

un s

22.50 Fusani: “Non si può fare il paragone tra gli incidenti a Roma per i tifosi olandesi e il nostro sistema di anti terrorismo”. Poi aggiunge: “Il problema è che l’Isis riesce ad avere fascino su queste persone che arrivano in Italia senza niente”.
22.43 In onda un servizio sul pericolo Jihad negli sbarchi in Italia.

prsett

22.34 In un servizio il caso del suv di lusso trovato nel campo rom visitato da Matteo Salvini. Il leghista si è confrontato con i rom del posto annunciando: “Fosse per me chiuderei il campo”.
22.33 I dati sui furti in casa.

fursri

22.32 Sondaggio.

sonf

22.27 Adinolfi: “C’è un segmento dell’Islam che fa propaganda armata, c’è gente fuori controllo, ci sono luoghi di culto corposi dove si prega in quel modo… ne bastano 50 per prendersi San Pietro”.
22.26 Fini: “La nostra debolezza sul piano dei valori è dimostrata dall’episodio della motovedetta. Questi arrivano… armati, non si sa se sono Isis oppure predoni del mare… e tu gli cedi il barcone? No, in quel caso non ci sono scuse: si spara e si uccide”.

22.25 Fini: “Isis non manda i suoi uomini sui barconi”. Poi aggiunge: “Noi Occidente abbiamo distrutto le economie degli africani. Ora, questa gente è ridotta alla fame e va nei posti più ricchi. All’origine di tutto dunque c’è questo problema di fondo”.

massimofini1

22.21 Parola al pubblico in studio.
22.18 Paragone ammette di essersi posto il problema di mandare in onda il servizio con le opinioni razziste di alcuni romani e di averlo fatto perché contrario alla censura. Fusani: “Le periferie vanno gestite e controllate. Non facciamo l’errore di far sì che tutto questo diventi uno scontro tra credi religiosi”.
22.17 Lussana: “Il governo Renzi ha fatto 5 svuota carceri, l’immigrazione è incontrollata. C’è uno shock di sicurezza, oltre che economico”.
22.08 Con un servizio si mostrano le immagini dei rifugiati che scappano dal centro di accoglienza di Bari.

scappan

21.57 In un servizio le parole (durissime e quasi sempre razziste) dei cittadini romani (quartiere Tor Pignattara) sugli immigrati: “Li brucerei tutti”.
21.55 Sondaggi.

ggs
RSRSRO

21.53 Fusani precisa: “La minaccia c’è, ma non dobbiamo mostrare troppa paura altrimenti facciamo il loro gioco”.
21.50 Adinolfi: “Dobbiamo studiare il fenomeno Isis. Sono jihadisti, cioè persone che combattono una guerra santa. Roma è un loro obiettivo. Definiscono ogni nemico crociato”.
21.47 Massimo Fini: “La Libia l’abbiamo destabilizzata noi. Sarkozy aveva i suoi interessi, ma anche il governo Berlusconi che avrebbe potuto non partecipare. La Grecia non partecipò all’attacco alla Serbia, pur facendo parte della Nato”.
21.45 Lussana: “È sia una minaccia sia propaganda. Ma dobbiamo ricordarci che è tutta colpa di Sarkozy e Obama che decisero di bombardare la Libia perché volevano il petrolio”.
21.43 Isis sta arrivando a Roma? Fusani: “È propaganda pura. Ad ogni allarme c’è una risposta di questo genere”.
21.33 In onda un reportage da Tripoli.

tripoli

21.25 In studio anche i lavoratori di Acg, dove una parte di lavoratori è stata licenziata. In onda la pillola del servizio dedicato al pericolo jihad in Italia.
21.23 In onda una parte del servizio sullo scandalo dei centri di accoglienza che andrà in onda stasera.
21.21 In studio i lavoratori di Az Fiber: tra sei settimane l’azienda chiuderà.
21.19 Ospiti le giornaliste Aurora Lussana e Claudia Fusani e lo scrittore Massimo Fini. C’è anche Mario Adinolfi, direttore del quotidiano La Croce.
21.17 Poi le immagini della devastazione di Piazza di Spagna da parte dei teppisti olandesi.
21.14 La puntata si apre con il monologo satirico di Paolo Hendel.

lagabbia

La Gabbia torna in onda questa sera su La7 alle ore 21.10 con la conduzione di Gianluigi Paragone. Il programma va in onda in diretta dagli studi di Milano. Su Blogo il liveblogging.

La Gabbia: anticipazioni e ospiti puntata stasera 22 febbraio 2015

La Gabbia: in primo piano il rischio terrorismo anche in Italia e il caso degli atti di violenza e di delinquenza dei tifosi olandesi a Roma, con conseguenti polemiche politiche. Al momento non sono stati resi noti i nomi degli ospiti che animeranno il talk in studio.

Non mancherà la Skassakasta, la rock band con la quale il conduttore chiuderà la puntata cantando il suo editoriale. Nel corso della diretta previsto lo sketch dell’attore Paolo Hendel.

Spazio poi alle nuove avventure del senatore Codazzo.

La Gabbia: come vederlo in tv e in streaming

Tutte le puntate de La Gabbia, in onda su La7 a partire dalle ore 21.10, sono visibili in diretta streaming sul sito ufficiale di La7. Su Blogo il consueto liveblogging.

La Gabbia: second screen

La Gabbia ha un sito ufficiale ed ha attivi gli account su Facebook e Twitter @LaGabbiaTw

I Video di Blogo.it