Pedofilia e internet: polizia svizzera smantella rete internazionale di pedofili

Un sito internet vodese dedicato, ufficialmente, alla musica Hip Hop era in realtà la porta di accesso ad una rete di cyber-pedofili internazionale. Decine di arresti sono già stati fatti in Svizzera, Usa e Polonia. Erano 2299 i codici identificativi che consentivano agli utenti, di ben 78 paesi, di attingere ad una ingente banca dati


Un sito internet vodese dedicato, ufficialmente, alla musica Hip Hop era in realtà la porta di accesso ad una rete di cyber-pedofili internazionale. Decine di arresti sono già stati fatti in Svizzera, Usa e Polonia. Erano 2299 i codici identificativi che consentivano agli utenti, di ben 78 paesi, di attingere ad una ingente banca dati di immagini e filmati pedo-pornografici.

Le indagini sono state condotte dalla polizia del Cantone di Vaud su segnalazione dell’ Interpol. Il gestore del sito non è stato incriminato. Per gli inquirenti tutto è avvenuto a sua insaputa. I cyber-criminali hanno sfruttato una falla nel sistema di sicurezza per nascondere nel suo sito i file pedo-pornografici.

La polizia vodese ha agito rapidamente. In diversi paesi infatti le tracce degli indirizzi IP vengono conservate dai gestori del servizio solo per qualche mese o, addirittura, qualche settimana.

Via | Bluewin.ch
Foto | Flickr