Prostituta romena costretta ad un rapporto orale da due agenti della Guardia di Finanza: scattano le manette

Violenza sessuale e peculato ai danni di una prostituta romena: sono queste le accuse che hanno portato all’arresto dei due agenti che il 16 giugno scorso hanno costretto una 20enne in via Gallarate a Milano ad un rapporto orale. Come certamente ricorderete, era partita un’accesa discussione nei commenti, i due agenti, di 25 e 30


Violenza sessuale e peculato ai danni di una prostituta romena: sono queste le accuse che hanno portato all’arresto dei due agenti che il 16 giugno scorso hanno costretto una 20enne in via Gallarate a Milano ad un rapporto orale.

Come certamente ricorderete, era partita un’accesa discussione nei commenti, i due agenti, di 25 e 30 anni, avevano agito durante un controllo di routine e, allontanato il cliente della giovane, si erano fatti avanti costringendola ad una prestazione.

In un primo momento i due agenti, che avevano ammesso di “aver fatto una stupidaggine“, erano stati sospesi dal servizio e privati dell’arma di ordinanza: ieri è invece scattato l’arresto.

Via | ApCom