Mafia: arrestato a Caracas in Venezuela il boss latitante Salvatore Miceli

Sono stati i carabinieri del nucleo provinciale di Trapani, in collaborazione con l’ Interpol, a porre fine alla latitanza del boss Salvatore Miceli. L’ uomo, capomafia di Salemi, è considerato un elemento di spicco del narcotraffico internazionale ed era inserito nell’ elenco dei 30 latitanti più pericolosi d’ Italia. Le indagini sono state coordinate dalla


Sono stati i carabinieri del nucleo provinciale di Trapani, in collaborazione con l’ Interpol, a porre fine alla latitanza del boss Salvatore Miceli. L’ uomo, capomafia di Salemi, è considerato un elemento di spicco del narcotraffico internazionale ed era inserito nell’ elenco dei 30 latitanti più pericolosi d’ Italia.

Le indagini sono state coordinate dalla DDA di Palermo. Miceli aveva fatto perdere le proprie tracce nel 2001 dopo una condanna, divenuta definitiva, per associazione mafiosa e traffico internazionale di stupefacenti. È stato fermato, questa notte, mentre usciva da un lussuoso hotel di Caracas.

Ha cercato di fornire, in spagnolo, false generalità, ma alla vista di due marescialli dei carabinieri di Trapani ha capito che era tutto inutile. In una telefonata intercettata nel 2000 il geometra Pino Lipari, all’ epoca fidato consigliere e amministratore degli affari di Bernardo Provenzano e Totò Riina, delegava ufficialmente a Miceli la gestione del traffico internazionale di droga.

Foto | Live Sicilia

Ultime notizie su Mafia

Tutto su Mafia →