New York: madre da fuoco alla figlia di 6 anni con un rito voodoo, complice anche la nonna

La folle vicenda di cui vi stiamo per parlare è avvenuta nel Queens Village di New York lo scorso febbraio, ma il processo ad essa collegata si sta svolgendo in questi giorni. Protagoniste sono la signora Marie Lauradin, 29enne di origine haitiana, e sua madre Sylvenie Thessier, 70 anni: le due donne, convinte che la

La folle vicenda di cui vi stiamo per parlare è avvenuta nel Queens Village di New York lo scorso febbraio, ma il processo ad essa collegata si sta svolgendo in questi giorni.

Protagoniste sono la signora Marie Lauradin, 29enne di origine haitiana, e sua madre Sylvenie Thessier, 70 anni: le due donne, convinte che la piccola Frantzcia Saintil, 6 anni, figlia della prima e nipote della seconda, avesse bisogno di un rito voodoo, l’hanno fatta sdraiare nuda all’interno di un cerchio disegnato sul pavimento, poi le avrebbero versato sopra del rum e infine dato fuoco.

Le fiamme sono state spente poco dopo dalla nonna con dell’acqua fredda, ma a quel punto le due donne non hanno chiamato i soccorsi: hanno avvolto la piccola in alcune coperte e l’hanno messa a letto. Fortunatamente è intervenuta in tempo una sua parente che, vista la situazione, ha dato l’allarme.

Frantzcia è stata subito trasportata in ospedale, dove è stata messa in coma farmacologico indotto. La sua convalescenza è durata fino a qualche settimana fa e il suo volto è rimasto fortemente sfiguratoNei prossimi giorni dovrebbe venir affidata ad una nuova famiglia.

Il processo contro le due donne dovrebbe concludersi a breve: la madre rischia fino a 25 anni di carcere, mentre la nonna, potrebbe cavarsela con soltanto 7 anni.

Via | New York Daily News

I Video di Blogo