Internet e copyright in USA: multa di 1,9 milioni di $ a una donna che ha scaricato illegalmente 24 canzoni

Un tribunale del Minnesota ha inflitto una multa record a una donna rea di aver scaricato illegalmente da internet 24 canzoni. Il risarcimento dovuto da Jammie Thomas Rassett, madre di 4 figli, è di 1,9 milioni di dollari; 80.000 dollari a brano. Ovvia soddisfazione da parte della RIAA, l’associazione dei produttori discografici. La donna era


Un tribunale del Minnesota ha inflitto una multa record a una donna rea di aver scaricato illegalmente da internet 24 canzoni. Il risarcimento dovuto da Jammie Thomas Rassett, madre di 4 figli, è di 1,9 milioni di dollari; 80.000 dollari a brano.

Ovvia soddisfazione da parte della RIAA, l’associazione dei produttori discografici. La donna era già stata condannata per lo stesso reato nel 2007. Allora le venne inflitta una multa da 220.000 dollari, ma le andò bene: la sentenza in questione fu poi annullata per un vizio di forma. E in Europa?

Il parlamento dell’ UE di recente ha bocciato un pacchetto di norme che avrebbe permesso alle autorità amministrative degli Stati membri di bloccare l’accesso a internet agli utenti che scaricano illegalmente contenuti sottoposti a copyright. Una analoga legge in discussione in Francia è stata, per ora, ugualmente respinta dal parlamento nazionale.

Foto | Flickr