Mafia: Gianpiero Tocco, sciolto nell’acido dai Lo Piccolo

Quella di Gianpiero Tocco è una storia che risale al 26 ottobre del 2000, almeno per quanto riguarda i risvolti cronachistici: Gianpiero Tocco fa il commerciante e viene rapito a Terrasini davanti alla figlia – al tempo minorenne – da dei falsi poliziotti. Mafiosi travestiti da forze dell’ordine. Rapito su ordine dei Lo Piccolo, Tocco


Quella di Gianpiero Tocco è una storia che risale al 26 ottobre del 2000, almeno per quanto riguarda i risvolti cronachistici: Gianpiero Tocco fa il commerciante e viene rapito a Terrasini davanti alla figlia – al tempo minorenne – da dei falsi poliziotti. Mafiosi travestiti da forze dell’ordine.

Rapito su ordine dei Lo Piccolo, Tocco viene “interrogato” dai due e da Damiano Mazzola in un’abitazione di Torretta. Al termine, Salvatore e Sandro Lo Piccolo, avrebbero strangolato – o fatto strangolare – e successivamente sciolto nell’acido il corpo di Gianpiero Tocco.

Le ordinanze di custodia cautelare ai Lo Piccolo sono state notificate direttamente in carcere.

Ultime notizie su Mafia

Tutto su Mafia →