Super 15 – Twickenham riapre ai Crusaders

E alla fine fu Twickenham. Dopo che la RFU si era rifiutata di concedere lo stadio londinese per il match di Super 15 in programma il 26 marzo tra i Crusaders e gli Sharks, ecco che stamani arriva la notizia che il match si farà. Ma sarà il 27 di questo mese, evitando la concomitanza

E alla fine fu Twickenham. Dopo che la RFU si era rifiutata di concedere lo stadio londinese per il match di Super 15 in programma il 26 marzo tra i Crusaders e gli Sharks, ecco che stamani arriva la notizia che il match si farà. Ma sarà il 27 di questo mese, evitando la concomitanza dell’incontro degli Harlequins allo Stoop. Un cambio di rotta, quello inglese, dopo che rumors parlavano di altri stadi europei pronti a ospitare il match.

I Crusaders, franchigia di Christchurch, non possono utilizzare il loro Ami Stadium, gravemente colpito dal terremoto dello scorso 22 febbraio. Per questo motivo avevano chiesto alla Federazione inglese di poter programmare la sfida contro i sudafricani Sharks (a Londra e in Inghilterra la comunità sudafricana è numerosa) nel mitico Twickenham. A impedire, inizialmente, l’evento la difficoltà organizzativa visti i tempi ristretti e la concomitanza con un altro incontro di cartello allo Stoop, stadio a pochi passi da Twickeham.
Sarà un evento unico, un evento che l’Inghilterra non voleva e non poteva perdere. Soprattutto visto che negli ultimi giorni si erano fatti i nomi di altri stadi europei pronti a ospitare la partita. Uno sgarbo che i britannici non hanno potuto accettare. E sono scesi a compromessi.