Il Governatore di New York coinvolto in un giro di prostituzione d’alto bordo

Il Governatore di New York, Eliot Spitzer, uomo di punta del partito democratico, è al centro di uno scandalo sessuale che lo vedrebbe frequentatore di prostitute in un albergo di Washington. Ci si aspetta di ora in ora l’annuncio delle sue dimissioni; l’uomo politico avrebbe avuto incontri con professioniste del sesso il cui tariffario orbitava

di elvezio

Il Governatore di New York, Eliot Spitzer, uomo di punta del partito democratico, è al centro di uno scandalo sessuale che lo vedrebbe frequentatore di prostitute in un albergo di Washington. Ci si aspetta di ora in ora l’annuncio delle sue dimissioni; l’uomo politico avrebbe avuto incontri con professioniste del sesso il cui tariffario orbitava intorno a una media di 3000 dollari all’ora.

La notizia è emersa all’interno di una indagine federale su un giro di prostituzione d’alto bordo e Spitzer, giocando d’anticipo per non permettere alla stampa di distruggere interamente la sua carriera, si è già scusato pubblicamente per aver deluso famiglia ed elettori e per non essere riuscito a vivere secondo i propri principi.

In Italia, lo sappiamo bene, una “svista” di questo tipo non significherebbe in nessun modo la fine della carriera per un politico, anzi, in alcuni casi potrebbe semplicemente renderlo più famoso e portare persino qualche voto in più; ma gli USA non hanno esitato ad affossare un loro Presidente per molto meno, figurarsi quindi cosa potrà accadere a un semplice Governatore.

Ciliegina sulla torta dell’intera faccenda è il fatto che nella sua carriera da procuratore generale Spitzer, che ha moglie e ben tre figlie, è sempre stato molto duro e inflessibile con ogni tipo di crimine e in particolare contro la prostituzione, mettendo personalmente ko parecchi giri di squillo assai simili a quello da lui frequentato a Washington. Impossibile non pensare al predicare bene e razzolare male…

Fonte: CNN