Sequestrano e violentano una connazionale a Lodi: arrestati tre cittadini romeni

Con una banale scusa, “il tuo fidanzato sta male, ti portiamo da lui“, i tre romeni Vaduva Marian, Alecu Valentin e Alecu Emil, di 28, 25 e 24 anni, hanno avvicinato una loro connazionale 18enne di La Spezia, le hanno sequestrato il telefono, l’hanno portata prima in un’abitazione, poi in un cimitero, dove l’hanno picchiata,


Con una banale scusa, “il tuo fidanzato sta male, ti portiamo da lui“, i tre romeni Vaduva Marian, Alecu Valentin e Alecu Emil, di 28, 25 e 24 anni, hanno avvicinato una loro connazionale 18enne di La Spezia, le hanno sequestrato il telefono, l’hanno portata prima in un’abitazione, poi in un cimitero, dove l’hanno picchiata, violentata e minacciata di morte.

Inutile l’immediato tentativo della giovane, da un anno residente regolarmente in Italia, di sfuggire ai suoi aguzzini: c’è riuscita soltanto qualche ora dopo, durante la notte, quando i tre, che l’avevano portata a casa di uno di loro, l’hanno persa di vista per un attimo.

La giovane, a quel punto, è riuscita a scavalcare la finestra del pian terreno e chiedere aiuto ad una vicina di casa. I tre aguzzini sono stati arrestati dai Carabinieri di Codogno, Lodi, poco dopo, mentre erano usciti in strada a cercare la ragazza. Per loro l’accusa è di sequestro di persona e violenza sessuale di gruppo.

Via | RaiNews24