Padova, l’agricoltore Fiorindo Grigoletto ucciso a badilate: arrestati due vicini con l’accusa di omicidio volontario

“In 48 ore o mai più; come da manuale”. È il soddisfatto commento di un investigatore sull’ arresto di due vicini di casa di Fiorindo Grigoletto, l’ agricoltore 66enne ucciso a colpi di badile e ritrovato fuori dalla sua abitazione, a Sant’ Angelo di Piove di Sacco, coperto da un telo. Gli arrestati sono accusati


“In 48 ore o mai più; come da manuale”. È il soddisfatto commento di un investigatore sull’ arresto di due vicini di casa di Fiorindo Grigoletto, l’ agricoltore 66enne ucciso a colpi di badile e ritrovato fuori dalla sua abitazione, a Sant’ Angelo di Piove di Sacco, coperto da un telo. Gli arrestati sono accusati di omicidio volontario in concorso.

Natalina Buggio, 55 anni, e Luigi Durello, 65, tutti e due vedovi di Piove di Sacco, sono stati incastrati da intercettazioni telefoniche e da una, conseguente, perquisizione in casa dell’ uomo. Qui sono stati trovati il telefono della vittima e i suoi documenti bruciati.

Natalia Buggio e Luigi Durello, a quanto pare sentimentalmente legati, si sarebbero contraddetti più volte fino ad accusarsi a vicenda. L’ omicidio sarebbe legato ad un, non meglio precisato, diverbio di natura economica.

Via | Il Gazzettino