Picchia la madre perchè si era rifiutata di dargli 50 euro: arrestato a Gela un 33enne disoccupato

33 anni, disoccupato e con una passione per l’alcol, un vizio a cui non era in grado di provvedere da solo. Un rifiuto della madre di consegnargli i soldi necessari è stato sufficiente a farlo partire di testa. Lui si chiama Nunzio Lipomi, lo vedete in foto, ed è stato arrestato ieri sera a Gela

33 anni, disoccupato e con una passione per l’alcol, un vizio a cui non era in grado di provvedere da solo. Un rifiuto della madre di consegnargli i soldi necessari è stato sufficiente a farlo partire di testa. Lui si chiama Nunzio Lipomi, lo vedete in foto, ed è stato arrestato ieri sera a Gela con l’accusa di lesioni e tentata estorsione.

Questi i fatti: ha preteso che sua madre, la vedova pensionata Rosaria Famà gli desse 50 euro e al rifiuto della donna ha iniziato a picchiarla violentemente, come era solito fare quando non riusciva ad ottenere ciò che voleva.

Fortunatamente i carabinieri sono stati allertati in tempo e, dopo aver fatto irruzione nell’abitazione di via Polluce, hanno beccato l’uomo in flagranza di reato: trasportato presso la Casa Circondariale di Caltagirone, Lipomi sarà presto ascoltato dai Magistrati della Procura di Gela.

Via | Corriere Di Gela