Gemelline svizzere scomparse, lettera shock del padre: “Le ho uccise, ora riposano in pace”

“Le ho uccise. Le bambine riposano in pace, non hanno sofferto. Non le rivedrai più” Sono terribili le parole scritte che Matthias Schepp ha scritto in una lettera prima di suicidarsi, e che affievoliscono le speranze di ritrovare Alessia e Livia ancora vive. Le due gemelline svizzere di 6 anni erano scomparse nel nulla insieme

“Le ho uccise. Le bambine riposano in pace, non hanno sofferto. Non le rivedrai più”

Sono terribili le parole scritte che Matthias Schepp ha scritto in una lettera prima di suicidarsi, e che affievoliscono le speranze di ritrovare Alessia e Livia ancora vive. Le due gemelline svizzere di 6 anni erano scomparse nel nulla insieme al papà, che le aveva rapite lo scorso 28 gennaio.

L’uomo era stato ritrovato morto la scorsa settimana in Italia, a Cerignola, e delle piccole non c’era nessuna traccia.

Ecco la ricostruzione riportata da Repubblica:

“Matthias Schepp era con le figlie quando è partito per la Corsica, ed è tornato indietro solo. Su questo hanno lavorato nelle ultime ore gli investigatori. L’uomo è stato visto al porto di Bastia mentre si imbarcava su un traghetto per Tolone. Secondo la testimonianza, era solo, senza le due gemelline. La circostanza sarebbe emersa in seguito agli accertamenti svolti dagli investigatori nei porti dell’isola e tra le compagnie di navigazione. Le verifiche, infatti, hanno consentito di scoprire che Schepp, per rientrare dalla Corsica in Francia, ha acquistato un solo biglietto mentre il giorno prima, a Marsiglia, ne aveva comprati tre. Ed è proprio da Tolone che il padre delle gemelline ha inviato una delle lettere con cui potrebbe essere stato svelato il triste destino delle bambine”

Le tracce delle bambine infatti si perdono su quel traghetto diretto da Marsiglia in Corsica. Una piccola speranza è però legata a una misteriosa donna bionda, che sarebbe stata vista in compagnia dei tre a Propriano, a 70km da Ajaccio.

Mentre le indagini continuano la famiglia di Schepp ha rilasciato per la prima volta la scorsa notte un comunicato stampa da Ettingen, che parla di “un disturbo mentale grave” dietro questa vicenda. Come spiega Repubblica a far scattare il piano dell’uomo sarebbe stata la richiesta di divorzio inoltrata dall’ex moglie.