Omicidio Claire Wilson: l’assassino è un ex paziente di un istituto di igiene mentale

Nelle ultime ore sono emersi ulteriori dettagli circa l’omicidio della giovane Claire Wilson, uccisa due giorni fa a Grimsby con una coltellata alla schiena. Come vi abbiamo detto ieri il suo assassino è stato fermato e di fronte alla domanda “perchè l’hai uccisa?” ha semplicemente scrollato le spalle. L’uomo, di cui non è stata diffusa


Nelle ultime ore sono emersi ulteriori dettagli circa l’omicidio della giovane Claire Wilson, uccisa due giorni fa a Grimsby con una coltellata alla schiena.

Come vi abbiamo detto ieri il suo assassino è stato fermato e di fronte alla domanda “perchè l’hai uccisa?” ha semplicemente scrollato le spalle. L’uomo, di cui non è stata diffusa l’identità, in passato era stato rinchiuso in un centro di igiene mentale e una volta uscito non ha più seguito alcun tipo di trattamento, fatta eccezione per lo scorso anno, quando ha passato quattro settimane nel Diana, Princess of Wales Hospital della città.

In quell’occasione era stato ricoverato perchè aveva dichiarato di sentire delle voci ed aveva minacciato alcune persone di ucciderle. Dopo il suo rilascio ha iniziato a cambiare continuamente indirizzo, rifiutandosi di seguire ulteriori trattamenti.

Ieri l’aggressione, assolutamente casuale: i due non si erano mai visti né parlati, non ci sono stati né avvertimenti né minacce. La Wilson stava camminando verso il posto di lavoro, l’aggressore è arrivato da dietro e l’ha uccisa, così come il bambino che portava in grembo.

Via | Daily Mail

I Video di Blogo

Gli ultimi minuti di vita di George Floyd