Ali Agca in Vaticano per vedere Papa Francesco. Sarà espulso

Ha deposto fiori sulla tomba di Giovanni Paolo II prima di essere portato in commissariato

di guido

Aggiornamento 20:30 – Ali Agca è entrato in Italia con documenti irregolari, e perciò sarà espulso. Lo fanno sapere fonti della Questura di Roma, che hanno controllato i documenti di soggiorno dell’ex lupo grigio che questa mattina si è presentato in Vaticano, dove ha deposto dei fiori sulla tomba di Giovanni Paolo II.

Ali Agca, l’uomo che il 13 maggio del 1981 sparò a Giovanni Paolo II in piazza San Pietro, ferendolo gravemente, è tornato in Italia e in Vaticano, chiedendo tra lo stupore della gendarmeria di poter incontrare Papa Francesco. Lo riporta Marco Ansaldo su La Repubblica, e il tutto a quanto pare è avvenuto stamattina. Agca è poi stato fermato dalla Polizia e condotto al commissariato Cavour.

L’ex “lupo grigio” si è presentato in Vaticano con un mazzo di fiori, chiedendo di vedere Papa Francesco. Poi si è recato nelle tombe della basilica per rendere omaggio al sepolcro di Karol Wojtyla, deponendo i fiori sulla sua tomba. In seguito la polizia italiana lo ha fermato portandolo nel commissariato più vicino.

Questi per ora i fatti, in attesa di altri aggiornamenti. Pochi giorni fa, collegandosi via Skype dalla Turchia in cui è tornato a risiedere, Agca aveva parlato a una piccola folla riunita in un locale milanese per la proiezione del film “L’ultima verità”, dedicato proprio all’attentato del 1981. Parlando ai presenti, Agca aveva annunciato di voler tornare in Italia per pregare sulla tomba di Giovanni Paolo II e per incontrare i familiari di Emanuela Orlandi. La visita era annunciata per il 2015, a quanto pare Agca ha anticipato i tempi.

Sempre a proposito del caso Orlandi, Agca in una delle sue ultime dichiarazioni pubbliche aveva accusato Papa Francesco di conoscere la verità sulla ragazza scomparsa ma di tacere (la ragazza sarebbe ancora viva e chiusa in un convento). E a proposito del pontefice, aveva detto “non vale una pallottola”. Oggi ricorre il trentunesimo anniversario dell’incontro tra Agca e Giovanni Paolo II in carcere.

I Video di Blogo.it