Chiuduno, Bergamo: arrestati per usura ed estorsione due coniugi di 74 e 69 anni

Sono accusati di usura ed estorsione aggravata i due coniugi arrestati dai carabinieri di Chiuduno, piccolo centro di 5000 abitanti in provincia di Bergamo. L’ arresto è stato convalidato, ma marito e moglie non sono in carcere vista la loro età – 74 anni lui, 69 lei – e le loro condizioni di salute. A


Sono accusati di usura ed estorsione aggravata i due coniugi arrestati dai carabinieri di Chiuduno, piccolo centro di 5000 abitanti in provincia di Bergamo. L’ arresto è stato convalidato, ma marito e moglie non sono in carcere vista la loro età – 74 anni lui, 69 lei – e le loro condizioni di salute.

A denunciarli è stato un benzinaio di Carobbio. Nel 1997 aveva ricevuto dalla coppia un prestito compreso tra i 20 e i 30 milioni di lire, ma si era ritrovato a doverlo restituire con tassi usurari. A fine maggio di quest’ anno, dopo l’ ennesimo pagamento, l’ uomo ha fatto presente ai coniugi che il suo debito era estinto e che non avrebbe più pagato.

A questo punto il benzinaio sarebbe stato minacciato ed aggredito dalla coppia e solo dopo sarebbero intervenuti i carabinieri di Calcinate. In questo periodo di crisi le maggiori difficoltà nell’ erogazione del credito sono a carico delle piccole e piccolissime imprese, per le quali sono maggiori i rischi di cadere nella rete dell’ usura.

Via | L’ Eco di Bergamo

I Video di Blogo.it