Italia A – Per gli England Saxons in campo 213 caps

Gianluca Guidi, responsabile tecnico dell’Italia “A”, ha ufficializzato oggi la formazione che sabato pomeriggio affronterà al Sixways Stadium di Worcester gli England Saxons (ore 15.15 locali), nel primo incontro del mini-tour del Regno Unito. Una formazione poco “emergente” (non si era rinominata così la A azzurra?) e molto esperta, con ben 213 caps in campo.Per

Gianluca Guidi, responsabile tecnico dell’Italia “A”, ha ufficializzato oggi la formazione che sabato pomeriggio affronterà al Sixways Stadium di Worcester gli England Saxons (ore 15.15 locali), nel primo incontro del mini-tour del Regno Unito. Una formazione poco “emergente” (non si era rinominata così la A azzurra?) e molto esperta, con ben 213 caps in campo.

Per la sfida alla seconda rappresentativa inglese, il tecnico toscano e Giampiero De Carli puntano su un XV interamente composto da atleti provenienti dalle due squadre di Magners League, dodici dei quali con almeno una presenza in Nazionale maggiore: nella linea arretrata l’unico giocatore a non aver ancora fatto il proprio esordio internazionale a livello assoluto è Andrea Pratichetti, schierato a secondo centro in coppia con il fratello Matteo. Romane, come i fratelli Pratichetti, anche le due ali scelte da Guidi: Giulio Toniolatti e Michele Sepe si ritrovano in azzurro dopo essere maturati insieme con la maglia della Capitolina.
Trascorsi romani anche Paolo Buso, estremo trevigiano degli Aironi, alla Futura Park nella passata stagione, e per il mediano d’apertura viterbese Riccardo Bocchino, a sua volta prodotto del vivaio della Capitolina.
In terza linea Josh Sole parte con la maglia numero otto, con Francesco Minto e Valerio Bernabò nel ruolo di flanker. Grande esperienza in seconda linea, dove il capitano dell’Italia “A” Antonio Pavanello fa reparto con Marco Bortolami, per ottantaquattro volte in campo sulla scena internazionale. In prima linea spazio ai piloni Cittadini e Aguero, con Sbaraglini nel ruolo di tallonatore.
“Sappiamo che ci aspetta una partita estremamente impegnativa – ha detto Guidi prima di volare in Inghilterra – ma è importante per i nostri giovani misurarsi a questo livello, contro squadre come i Saxons, per poter lanciare la propria candidatura alla Nazionale maggiore nell’anno dei Mondiali. La partita di Worcester e quella della settimana prossima contro la Scozia “A” rappresentano l’occasione giusta per mettersi in mostra e mettere Mallett nella condizione di poter attingere da un serbatoio sempre più ampio di giocatori”.
“I Saxons sono una squadra che potrebbe essere competitiva anche nel 6 Nazioni, giocheranno con grande ritmo e intensità perché anche da parte dei giocatori inglesi ci sarà voglia di conquistare un posto in prima squadra: noi dovremo essere presenti e concentrati, intensi sullo scontro fisico, difendere al meglio e riproporci in attacco in modo semplice e consistente. Dai giovani in campo mi aspetto personalità e che sappiano dimostrare di poter giocare a questi livelli” ha concluso il tecnico toscano dell’Italia A.

Italia A
15 Paolo BUSO (Aironi, 1 cap)
14 Giulio TONIOLATTI (Aironi, 5 caps)
13 Andrea PRATICHETTI (Treviso)
12 Matteo PRATICHETTI (Aironi, 22 caps)
11 Michele SEPE (Treviso, 3 caps)
10 Riccardo BOCCHINO (Aironi, 6 caps)
9 Fabio SEMENZATO (Treviso)
8 Josh SOLE (Aironi , 46 caps)
7 Francesco MINTO (Treviso)
6 Valerio BERNABO’ (Treviso, 15 caps)
5 Marco BORTOLAMI (Aironi, 84 caps)
4 Antonio PAVANELLO (Treviso, 5 caps)
3 Lorenzo CITTADINI (Treviso, 4 caps)
2 Franco SBARAGLINI (Treviso, 5 caps)
1 Matias AGUERO (Aironi, 17 caps)
a disposizione
16 Andrea MANICI (GranDucato Parma)
17 Michele RIZZO (Treviso, 2 caps)
18 Fabio STAIBANO (Aironi, 9 caps)
19 Joshua FURNO (Aironi)
20 Nicola BELARDO (I Cavalieri Prato)
21 Gilberto PAVAN (Aironi)
22 Andrea MARCATO (Padova, 16 caps)

I Video di Blogo