Bologna, sequestro dell’ ex agente di borsa Silvano Azzolini: Dda diffonde immagini del rapimento

Nessuna richiesta di riscatto, nessun contatto con i rapitori. È quanto affermano i familiari di Silvano Azzolini – l’ ex agente di borsa, ora consulente finanziario – rapito lunedì a Villanova di Castenaso davanti allo studio commerciale dove stava lavorando. La Dda bolognese nelle ultime ore ha diffuso le immagini del rapimento, riprese da alcune

Nessuna richiesta di riscatto, nessun contatto con i rapitori. È quanto affermano i familiari di Silvano Azzolini – l’ ex agente di borsa, ora consulente finanziario – rapito lunedì a Villanova di Castenaso davanti allo studio commerciale dove stava lavorando.

La Dda bolognese nelle ultime ore ha diffuso le immagini del rapimento, riprese da alcune telecamere di sorveglianza, sperando nell’ aiuto della gente del posto. Sono le 6 del mattino. Un furgone bianco (un Renault Trafic) con la targa CF604KF, risultata rubata due giorni prima a Imola, parcheggia vicino allo studio dove l’ ex agente di borsa, 69 anni, si reca ogni mattina.

Al solito orario, poco prima delle 7, il consulente arriva e subito viene caricato, da 3 uomini incappucciati, sul furgone che riparte a tutta velocità. Dopo 10 minuti si vede l’ auto di Azzolini andare nella stessa direzione. La macchina, guidata da uno dei malviventi, è stata poi ritrovata non distante dal luogo del rapimento. Ora è nelle mani dei carabinieri del Ris. Gli inquirenti l’ hanno subito definito “un sequestro anomalo”.

Il consulente avrebbe un giro d’ affari, legato alla sua attività professionale, di tutto rispetto e interessi anche in Serbia, Svizzera e Kosovo. Non è improbabile che i rapitori vogliano estorcere il denaro direttamente a lui. Magari prelevandolo dai conti bancari che l’ uomo avrebbe, in larga misura, all’ estero, visto che dagli accertamenti fatti in Italia non sarebbero state riscontrate grandi ricchezze.

Azzolini nel 2003 era stato anche indagato per truffa a Modena e Venezia; l’ ordine di cattura spiccato nei suoi confronti però non venne mai eseguito. La famiglia è molto preoccupata per le condizioni di salute dell’ uomo che soffre di patologie croniche ed ha bisogno dei suoi medicinali. Un’ amica del consulente ha raccontato che:

Pochi giorni prima di scomparire Silvano ha litigato con una persona per telefono. Erano questioni di lavoro. Lì per lì non ci abbiamo dato peso.

In queste ore gli sforzi degli inquirenti, che non escludono neanche un rapimento a scopo di vendetta, si stanno concentrando però sull’ attuale compagna di Silvano Azzolini, una 40enne di origini serbe. La donna è infatti irreperibile.

Via | Skytg24

Ultime notizie su Cold Case

Tutto su Cold Case →