S. Vittore: si tagliano le consulenze

E’ una notizia dell’ultima ora. Si sfoltiscono le spese che gravano sul bilancio penitenziario. A farne le spese le ore di consulenza di psicologi e criminologi, ridotte del 57%. Un taglio che riduce sostanzialmente i tempi operativi di psicologi e criminologi per l’osservazione dei detenuti, rendendo improbabile il recupero, dicono gli esperti. In pratica facendo

di trab

E’ una notizia dell’ultima ora. Si sfoltiscono le spese che gravano sul bilancio penitenziario. A farne le spese le ore di consulenza di psicologi e criminologi, ridotte del 57%. Un taglio che riduce sostanzialmente i tempi operativi di psicologi e criminologi per l’osservazione dei detenuti, rendendo improbabile il recupero, dicono gli esperti.

In pratica facendo il computo per detenuto rimangono solo 5 minuti al mese per ogni singolo carcerato. Un’assistenza da una botta e via…Se si ha la fortuna di averla. Siamo di fronte all’erosione della funzione riabilitatoria delle carceri? Ci si interroga sull’efficacia dei percorsi riabilitativi che offrono le strutture penitenziarie e sui benefici che una terapia psicologica (una terapia efficace può durare anche anni) può avere sul detenuto.