Turchia: uccide una bambina di 4 anni e ne brucia il corpo in una stufa, arrestata una vicina di casa

La piccola Beyza Cokekoglu, 4 anni, era scomparsa da poco più di un mese quando i suoi resti sono stati rinvenuti nel forno della cucina di una vicina di casa, la signora Kezban U., vicina di casa della famiglia. Questa terribile vicenda è emersa qualche giorno fa nella località di Konya, nell’Anatolia centrale ed è


La piccola Beyza Cokekoglu, 4 anni, era scomparsa da poco più di un mese quando i suoi resti sono stati rinvenuti nel forno della cucina di una vicina di casa, la signora Kezban U., vicina di casa della famiglia.

Questa terribile vicenda è emersa qualche giorno fa nella località di Konya, nell’Anatolia centrale ed è stata riportata dal quotidiano Today’s Zaman, secondo il quale l’assassina avrebbe agito per gelosia.

Pare infatti che la donna avesse perso suo figlio disabile a causa di una malattia: da lì la gelosia nei confronti di quella bambina piena di vita che abitava nelle vicinanze.

Un mese fa il delitto. La piccola era stata mandata dalla madre a comprare il pane quando è stata intercettata dalla signora Kezban, che l’ha portata a casa sua, l’ha strangolata e ne ha bruciato il corpo nella stufa di casa.

Grazie ai racconti di alcuni testimoni oculari che avevano visto la donna insieme alla piccola, le autorità hanno fatto irruzione nell’appartamento dell’assassina e dopo un’approfondita perquisizione l’hanno arrestata con l’accusa di omicidio.

Via | Today’s Zaman

I Video di Blogo