RWC 2011 – Polemiche british: Galles contro Inghilterra e Dallaglio vs. Wilkinson

Inizia l’anno iridato del rugby e partono le polemiche che coinvolgono Federazioni e club. Due guerre in vista e che hanno come protagonista l’Inghilterra. Da un lato, infatti, la Federazione gallese che si rifiuta di discutere con la Lega inglese la possibilità di convocare i dragoni impegnati in Aviva Premiership, dall’altro, invece, Lawrence Dallaglio che

Inizia l’anno iridato del rugby e partono le polemiche che coinvolgono Federazioni e club. Due guerre in vista e che hanno come protagonista l’Inghilterra. Da un lato, infatti, la Federazione gallese che si rifiuta di discutere con la Lega inglese la possibilità di convocare i dragoni impegnati in Aviva Premiership, dall’altro, invece, Lawrence Dallaglio che spara con alzo zero su Jonny Wilkinson. Chi vincerà tra due miti ovali?

WRU vs. RFU E’ scontro tra Galles e Inghilterra. La questione è la solita: l’accordo tra federazioni e club per il rilascio dei giocatori in vista dei Mondiali di Nuova Zelanda. La Federazione gallese, infatti, non accetta l’idea di trovare un accordo con la Premier Rugby, l’ente che raggruppa e rappresenta i club dell’Aviva Premiership, e vuole direttamente contrattare con la Federazione inglese. Posizione, però, che si scontra con la volontà inglese di aprire un tavolo delle trattative direttamente tra club e federazione. Motivo del contendere la data del 4 agosto. E’ quello, infatti, il giorno in cui la Premier Rugby vorrebbe rilasciare i giocatori stranieri che giocano in Inghilterra. Una data che ai gallesi non va bene, visto che il primo test premondiale, causalmente proprio contro l’Inghilterra, si disputerà già il 6 agosto. La battaglia è iniziata… e durerà a lungo.

Scontro tra Titani Sono due miti del rugby inglese, ma lo stile e l’appeal di Lawrence Dallaglio e Jonny Wilkinson non potrebbero essere più opposti. Rude, scandaloso, “cattivo” il primo; nobile, perfetto fino alla noia e “buono” il secondo. Ritirato il primo, in piena attività il secondo. E ora sono in guerra. Lorenzo Bruno Nero (il vero, italianissimo, nome di Dallaglio) non vuole più vedere Sir Jonny in nazionale. E non si nasconde, dicendolo chiaramente. “Per me è chiaro ed evidente che se vuoi giocare per la tua nazione tu resti nella tua nazione – le parole di Dallaglio –. Se vuoi andare e guadagnare una barca di soldi, allora per Dio fallo, ma non ti aspettare di giocare per la tua Patria”. Messaggio chiaro e diretto quello dell’ex capitano inglese che ha così commentato la scelta di Wilkinson di prolungare il suo ricco contratto con la formazione francese del Tolone. Vedremo cosa ne pensano la RFU e Martin Johnson.