Celtic League – Treviso fa il miracolo a Viadana

Vince di un punto, dopo aver sofferto per 80′, toglie agli Aironi la soddisfazione della prima vittoria in Celtic League e si aggiudica un match nervoso e falloso. Treviso si aggiudica anche il secondo derby celtico, caratterizzato da molti falli e da tre cartellini gialli. Qui sotto potete leggere la cronaca del match, anche se,

Vince di un punto, dopo aver sofferto per 80′, toglie agli Aironi la soddisfazione della prima vittoria in Celtic League e si aggiudica un match nervoso e falloso. Treviso si aggiudica anche il secondo derby celtico, caratterizzato da molti falli e da tre cartellini gialli. Qui sotto potete leggere la cronaca del match, anche se, purtroppo, gli ultimi 20′ non li ho potuti vedere a causa di Dahlia, che a Milano non esiste più, e allo streaming scomparso.

Derby di capodanno che inizia con un grande nervosismo da entrambe le parti che rende il gioco non spettacolare. Il primo quarto di gara vola via tra tanti calci, poche azioni alla mano, qualche errore di troppo di handling, molti falli e due piazzati sbagliati, uno per parte. La situazione cambia al 22′ quando Geldenhuys arriva a un passo dalla meta, Brendan Williams lo placca, ma non si sposta. Punizione e giallo per l’estremo di Treviso e, finalmente, il tabellino che si muove. Ma si muove anche il tabellino nella voce ammoniti, perché due minuti dopo è Giulio Toniolatti a ribaltare Botes e a meritarsi dieci minuti di pausa, annullando il vantaggio numerico per gli Aironi. Con le due squadre in 14 è Treviso a fare la partita e al 27′ l’ennesimo fallo fischiato da Gauzere porta Botes a impattare il punteggio. Ma proprio quando la Benetton sembra poter accelerare, grazie anche a un’ottima azione di Nitoglia che buca la difesa e porta gli ospiti sui 22 offensivi, ecco che Laharrague trova lo spazio giusto per involarsi. Palla a Krause che libera Josh Sole che finisce in meta per il nuovo vantaggio degli Aironi. Ma ancora una volta è l’indisciplina a comandare. Marco Bortolami tira giù un avversario in aria e si prende il cartellino giallo, terzo della partita in poco più di mezz’ora. Il primo tempo, funestato di falli, cartellini gialli e pochi sprazzi di rugby si chiude così al 40′ con un nuovo fallo che permette a Treviso di accorciare e chiudere il primo tempo sull’8-6.
La ripresa parte con gli Aironi che hanno una marcia in più, soprattutto in mischia, e per dieci minuti stazionano nella metà campo veneta e, all’ennesima mischia caduta, ottengono la meta tecnica che li porta oltre il break. Treviso si butta in avanti, cercando di recuperare, nonostante un attacco fino a quel momento sterile. Al 58′ è Van Zyl ad accorciare con una meta trasformata da Botes che riporta gli ospiti a meno 2. Ma il sorpasso è nell’aria e al 66′ un piazzato di Botes porta Treviso in vantaggio, mentre le due squadre fanno entrare quasi tutte le panchine in campo.

AIRONI – BENETTON TREVISO 15-16
Venerdì 31 dicembre 2010, ore 14.30 – Stadio Zaffanella, Viadana
Aironi: Laharrague; Toniolatti, Penney, Pizarro (61′ Pavan G.), Pratichetti M.; Marshall, Tebaldi; Williams N. (63′ Favaro), Krause, Sole; Geldenhuys (cap), Bortolami (63′ Del Fava); Staibano (66′ Redolfini), Ongaro (69′ Santamaria), Aguero (55′ Perugini)
Benetton Treviso: Williams B.; Nitoglia (72′ De Jager), Sgarbi, Garcia G., Benvenuti T.; Burton, Botes (60′ Semenzato); Vosawai (60′ Filippucci), Zanni, Derbyshire; Van Zyl, Pavanello A. (cap); Di Santo (43′ Allori), Ghiraldini (60′ Sbaraglini), Rouyet (43′ Cittadini)
Arbitro: Gauzere (Francia)
Marcatori: 22′ cp. Tebaldi, 28′ cp. Botes, 31′ m. Sole, 40′ cp. Botes, 50′ m.t. tr. Tebaldi, 58′ m. Van Zyl tr. Botes, 66′ cp. Botes
Cartellini gialli: 21′ B. Williams, 24′ Toniolatti, 33′ Bortolami

I Video di Blogo