Aviva Premiership – Natale da rugbista per Gavin Henson (dopo 21 mesi)

Parte da Wembley, tempio del calcio, la nuova avventura ovale di Gavin Henson. Ironia della sorte per uno che è il più “calciatore” tra i rugbisti (ok, se la gioca con Danny “faccio danni” Cipriani). Il trequarti gallese, dopo uno stop di 21 mesi tra infortuni e balli sulla Bbc, esordirà domenica nell’Aviva Premiership con

Parte da Wembley, tempio del calcio, la nuova avventura ovale di Gavin Henson. Ironia della sorte per uno che è il più “calciatore” tra i rugbisti (ok, se la gioca con Danny “faccio danni” Cipriani). Il trequarti gallese, dopo uno stop di 21 mesi tra infortuni e balli sulla Bbc, esordirà domenica nell’Aviva Premiership con la nuova maglia dei Saracens.

Avversari i London Wasps, ma per Gavin l’obiettivo è ben più ambizioso. La RWC 2011 in Nuova Zelanda e il giocatore non si nasconde “Spero di tornare in forma subito (ultimamente si è allenato ben poco, causa impegni televisivi, ndr.), perché sogno un posto nel Galles del Sei Nazioni e dei Mondiali”. Ambizioso il ragazzo, calcolando che è quasi due anni che non gioca e che una forma decente non si ottiene in cinque minuti.
La star gallese torna, quindi, in campo dopo due anni travagliati. Prima l’infortunio, poi la paura di aver chiuso definitivamente con la palla ovale, la separazione dalla storica fidanzata Charlotte Church e l’esperienza televisiva al “Ballando con le stelle” in salsa british. Infine, la seconda chance chiamata Saracens. Ed è ora che arriva il difficile. Saprà Gavin Henson tornare a pensare, ragionare e comportarsi da sportivo? Ritroverà quei guizzi di talento che lo hanno reso l’eroe nazionale gallese con il quale i Dragoni hanno conquistato due Grandi Slam al Sei Nazioni nel 2005 e nel 2008? Quella dei Sarries sarà una scommessa sportiva vinta, o diventerà solo un’operazione di marketing e poco più? Lo inizieremo a capire a Santo Stefano, a Wembley. La patria del calcio.