Scissionisti Secondigliano: arrestato Antonio Bastone

Antonio Bastone, 30 anni, era considerato dagli investigatori uno degli esponenti di spicco del clan degli scissionisti di Secondigliano: è stato arrestato stamane dai Carabinieri di Napoli in un appartamento situato a Mugnano. Le accuse principali contro Bastone sono di traffico di sostanze stupefacenti. Arrestato insieme a lui un pregiudicato. Per saperne di più c’è


Antonio Bastone, 30 anni, era considerato dagli investigatori uno degli esponenti di spicco del clan degli scissionisti di Secondigliano: è stato arrestato stamane dai Carabinieri di Napoli in un appartamento situato a Mugnano. Le accuse principali contro Bastone sono di traffico di sostanze stupefacenti.

Arrestato insieme a lui un pregiudicato. Per saperne di più c’è anche una pagina nella più celebre enciclopedia online, che narra le gesta degli scissionisti

Gli Scissionisti di Secondigliano (detti anche spagnoli) sono un clan camorristico legato al territorio Napoletano capeggiato da Raffaele Amato, che, separatisi dal clan Di Lauro (da qui il nome “scissionisti”), hanno iniziato un’attività camorristica parallela nell’ambito della criminalità organizzata. Ora si contendono il controllo del territorio (e del connesso mercato degli stupefacenti) che comprende Secondigliano e Scampìa

Malgrado Bastone fosse considerato un boss, non ci sono molte notizie su di lui negli archivi di Corriere e Repubblica.

Foto | Flickr

I Video di Blogo

Ultime notizie su Camorra

Tutto su Camorra →